“Etra 2.0, i costi dei rifiuti e del servizio idrico” incontro e Piazzola sul Brenta

Incontro il 16 aprile a Piazzola sul Brenta con il nuovo Presidente di Etra spa e l'ex consigliere ATO Mirco Gastaldon. Si parlerà del futuro della multiutility e del nuovo sistema di tariffazione

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Continuano gli incontri del nuovo Presidente di Etra spa con i cittadini e gli Amministratori dei Comuni soci "Etra 2.0, i costi dei rifiuti e del servizio idrico".

Dopo le serate a Loreggia e Noventa Padovana, giovedì 16 aprile alle 20.45 presso Palazzo Negrelli, in via dei Contarini n.1, a Piazzola sul Brenta il terzo appuntamento, cui parteciperanno oltre che il neo Presidente Andrea Levorato, il Sindaco di Piazzola, Enrico Alfonso Michele Zin, Mirco Gastaldon e Giuseppina Cristofani, rispettivamente consigliere uscente ATO Brenta e Direttrice. La tappa successiva è prevista a Rubano.

"Incontri che vedono una buona partecipazione e interesse da parte di Sindaci e cittadini, e che rappresentano un'occasione importante di confronto con la nuova dirigenza Etra sul nuovo metodo di calcolo della tariffa idrica imposta dall'Authority ma anche sui processi di riordino di un'azienda pubblica che registra ricavi nel 2014 di 180 milioni di Euro e che gestisce un Piano d'ambito che prevede interventi fino al 2032 di 850 milioni di Euro - spiega Mirco Gastaldon - Etra è attualmente una società troppo piccola per competere a livello nazionale ma troppo grande per essere assorbita senza danno per il territorio ed è proprio in queste settimane che si definirà il nuovo piano industriale che individuerà le linee di sviluppo e le strategie di Etra nel prossimo futuro. E' necessario dare all'azienda solidità in un momento di forti cambiamenti che necessitano chiarezza di obiettivi ed ecco che diventa importante che i cittadini siano coinvolti nelle scelte strategiche che riguardano il loro territorio e la loro qualità della vita e informati sulle modalità di calcolo della tariffa e costi del servizio legati ad investimenti di qualità necessari per preservare il nostro ambiente".

Torna su
PadovaOggi è in caricamento