Festival “Imago Russia”, ultimo appuntamento alla Loggia Cornaro

“Il proposito della poesia è ricordarci
come sia difficile rimanere una persona sola,
perché la nostra casa è aperta,
non ci sono chiavi alla porta
ed ospiti invisibili vanno e vengono”. Czeslaw Miloscz

Domenica 21 maggio alle ore 20 la bellissima Loggia Cornaro diventerà il teatro all’aperto per la serata di chiusura ufficiale della prima edizione del Festival della cultura russa a Padova “Imago Russia” 2017.

Trascorsi quasi tre mesi dall’inaugurazione del festival, con ben 16 appuntamenti con l’arte e la cultura russa svolti con successo e grande partecipazione del pubblico nei diversi luoghi della città di Padova, con 33 ospiti - artisti di anima russa: russi, ucraini, bielorussi, israeliani, armeni e italiani, per l’ultima nota della chiusura gli organizzatori hanno scelto i toni e i colori d’affetto e tenerezza. La parola chiave di tutto il Festival e quindi della serata finale è trasmissione. Trans - missione da una persona all’altra, da una generazione all’altra, da una cultura all’altra di conoscenze, d’arte e di amore.

Il poeta russo, di cui nella serata si leggeranno le poesie, che amò tanto Italia da scegliere di essere seppellito a Venezia, Josif Brodskij, nel suo discorso al conferimento del Premio Nobel nel dicembre del 1987 propose di leggere la famosa frase di Dostoevskij che la bellezza salverà il mondo “in senso applicativo, piuttosto che platonico”, invitando le persone ad avvicinarsi all’arte, vista come via dell’esperienza estetica e poetica, che egli chiamò, “senza mezzi termini lo scopo della nostra specie”. Sposando la convinzione di Matthew Arnold che saremo salvati dalla poesia aggiunse quindi che “probabilmente è troppo tardi per il mondo, ma per il singolo uomo rimane sempre una possibilità”.

Festival “Imago Russia” infatti porta e serba per il futuro il desiderio di aggiungere alla ricca vita culturale della città di Padova la sua visione poetica di “inflessione” russa, espressa attraverso diverse arti tra cui pittura, cinema, danza, arti figurative popolari, letteratura e musica. Ringraziando le realtà locali che hanno appoggiato e sostenuto le iniziative, come la libreria “Laformadelibro”, “OnOff” Spazio Aperto, Patavinus Caffè, Liceo artistico Modigliani, contenitore culturale Zoo, per le prossime edizioni gli organizzatori auspicano l’aiuto e la collaborazione da parte dell’amministrazione comunale. La prossima edizione 2018 a Padova farà conoscere i nomi come Andrej Rublёv, Nikolaj Gogol’, Pavel Florenskij, Andrey Tarkovskij, oltre ai diversi artisti e studiosi contemporanei.

Intanto, prima della chiusura c’è ancora un appuntamento da segnare in agenda!

Venerdì 19 aprile il Liceo artistico Modigliani apre le porte dell’aula 42 al pubblico, in cui l’artista Maria Makarov e gli studenti del liceo hanno creato “Il mondo in nove giorni”, seguendo e interpretando a modo loro il racconto biblico della Creazione. L’installazione viene inaugurata alle ore 17 e potrà essere visitata tutto il giorno seguente sabato 20 maggio.

La serata finale, domenica 21 maggio alle ore 20 alla Loggia Cornaro (in via Cesarotti, 37) ha come titolo “Ho fede in te”. Trasmissioni d’Arte. Musica, danza, poesia, architettura e ... ninne nanne.

La visita guidata alla Loggia e Odeo Cornaro introdurrà il pubblico nella magica atmosfera storica e architettonica del luogo. A seguire, la performance coreutica che da il titolo alla serata “Ho fede in te” - riflessione su antropologia della relazione madre-figlio attraverso la danza - vedrà la partecipazione delle coppie internazionali di madri e figli/e che, attraverso la loro naturale gestualità affettiva, andranno a esprimere e a simboleggiare la trasmissione, come “trasferimento di missione” da una persona all’altra, da una generazione all’altra, da una cultura all’altra e realizzare così l’incontro dell’anima russa con lo spazio fisico e geografico da cui viene ospitata, l’Italia. Nel suo abbraccio antico Loggia Cornaro diventerà infine una grande culla, che ospiterà nel suo interno il cerchio di madri e figli russi e da tutto il mondo e le loro ninne nanne cantate in diverse lingue. Entrata libera.

Musiche di J.S. Bach e Igor Stravinskij
Poesie di Mariangela Gualtieri, Josif Brodskij.
Coreografie di Natasha Pirogova
Con Vasco Mirandola – letture
Barbara Eramo – voce
Floriano Bolzonella – viola
Michelle Candian – pianoforte
Nona Evghenie – paesaggi sonori con campane tibetane.
Daria Baluta e Tatiana Sherbinina– ninne nanne russa, ucraina e bielorussa.

Per informazioni: www.imagorussia.it

info@imagorusia.it

tel 3389662849 - Pirogova Natasha, direttrice artistica del Festival

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Gran Capodanno con Andrea Pucci & Zurawski live band al Geox

    • 31 dicembre 2018
    • Gran Teatro Geox
  • C'era un volta un Rex, spettacolo per bambini "I tre porcellini" al cinema Rex

    • dal 28 ottobre 2018 al 24 marzo 2019
    • Cinema Rex
  • “Grease – Il musical”, spettacolo a Padova al Gran Teatro Geox

    • da domani
    • dal 15 al 16 dicembre 2018
    • Gran Teatro Geox

I più visti

  • Gauguin e gli Impressionisti. Capolavori dalla Collezione Ordrupgaard a Palazzo Zabarella

    • dal 29 settembre 2018 al 27 gennaio 2019
    • Palazzo Zabarella
  • Antonio Ligabue “L’uomo, il pittore” ai Musei Civici Eremitani

    • dal 22 settembre 2018 al 17 febbraio 2019
    • Musei Civici agli Eremitani
  • Bob Sinclar a Padova, dj set in Piazza Garibaldi 

    • Gratis
    • 20 dicembre 2018
    • Piazza Garibaldi
  • "Il Villaggio Eremitani: la Fabbrica di Babbo Natale" a Padova

    • dal 23 novembre 2018 al 6 gennaio 2019
    • Piazza Eremitani
Torna su
PadovaOggi è in caricamento