Una leggenda dell'Architettura al Bo. Lectio magistralis di Charles Correa‏

Correa, Centro Champalimad

"Dall'inizio dei tempi, l'uomo ha sentito intuitivamente l'esistenza di un altro mondo: un mondo non manifesto la cui presenza sottolinea - e rende sopportabile -  il mondo che sperimenta ogni giorno. I principali veicoli coi quali esploriamo e comunichiamo le nostre nozioni di quel mondo non manifesto sono la religione, la filosofia e le arti". Così, Charles Correa, uno dei più grandi architetti del mondo, descrive la sua filosofia di progettazione.
 
Lunedì 13 ottobre, uno dei più grandi architetti contemporanei, Charles Correa, terrà una lectio magistralis organizzata dal Dipartimento di Ingegneria Civile Edile e Ambientale dell’Ateneo in collaborazione con Ordine Architetti Provincia di Padova.
 
Charles Correa, con i suoi straordinari e stimolanti disegni, ha svolto un ruolo fondamentale nella creazione di un'architettura per la post-indipendenza dell'India. Tutto il suo lavoro - dal curato e dettagliato Mahatma Gandhi Memorial Museum a Ahmedabad alla Torre appartamento Kanchanjunga a Mumbai, la Jawahar Kala Kendra a Jaipur, la progettazione di Navi Mumbai, il MIT's Brain e il Cognitive Sciences Centre di Boston, e, più recentemente, il Centro Champalimad per l'Ignoto di Lisbona - pone particolare enfasi sulle risorse prevalenti, l'energia e il clima come determinanti principali l'ordinamento dello spazio.
 
"Lo si potrebbe definire anche uno yogi, un guru, così come vengono valorizzate in India le personalità capaci di cogliere l’ineffabile che ci circonda. Certamente - dice Edoardo Narne, docente del Dipartimento Igea, che lo presenterà alla lectio magistralis - possiamo considerarlo un maestro dei tropici, progettista che ha saputo sempre affrontare le questioni architettoniche rapportandole alle differenti specificità climatiche".
 
L’incontro con Charles Correa sarà inoltre l’inizio del ciclo di lezioni del corso di laurea in Ingegneria edile e Aachitettura che ogni anno affianca le normali attività didattiche con particolari lezioni sul campo e conferenze mirate sulle opere di un grande architetto. I docenti oltre a lavorare fianco a fianco con gli studenti analizzando i progetti di un autore particolarmente significativo nel panorama dell’architettura mondiale, li accompagnano nelle città o nei luoghi in cui affondano le sue radici teoriche o dove sono ospitate le sue realizzazioni. Nei precedenti anni accademici una parte consistente dell’attività didattica e di ricerca si era concentrata, rispettivamente, sulle figure e sulle opere di Louis Kahn, Le Corbusier e Renzo Piano. Quest’anno la formula è stata confermata per Charles Correa che avrà modo, durante la lectio magistralis, di spiegare la sua filosofia di progettazione e il rapporto tra uomo e arte.
 
 
 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Pittura conviviale a Tribano

    • dal 13 ottobre 2019 al 7 giugno 2020
    • Patronato
  • "Parla con Dario", Brunori Sas incontra i fan al Caffè Pedrocchi

    • solo oggi
    • 21 gennaio 2020
    • Caffè Pedrocchi
  • Tutti gli eventi di gennaio al Caffè Letterario Treccani

    • dal 10 al 31 gennaio 2020
    • Caffè Letterario Treccani

I più visti

  • "Van Gogh, Monet, Degas. The Mellon Collection of French Art" a palazzo Zabarella

    • dal 26 ottobre 2019 al 1 marzo 2020
    • Palazzo Zabarella
  • L'Egitto di Belzoni. Un gigante nella terra delle piramidi, mostra al San Gaetano

    • dal 25 ottobre 2019 al 28 giugno 2020
    • Centro Culturale Altinate San Gaetano
  • Festa d’Inverno a Piazzola sul Brenta

    • Gratis
    • dal 3 al 21 gennaio 2020
    • Ex Jutificio
  • Incontro e abbraccio nella scultura del Novecento da Rodin a Mitoraj, mostra al palazzo del Monte di Pietà

    • dal 16 novembre 2019 al 9 febbraio 2020
    • Palazzo del Monte di Pietà
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PadovaOggi è in caricamento