Dal legno della Paulownia quali opportunità per l’agricoltura?, incontro a Monselice

È partita anche nella nostra provincia la coltivazione sperimentale della paulownia, una pianta dalla quale è possibile ottenere un legno di qualità, resistente e allo stesso tempo leggerissimo, ideale per la produzione di mobili d’arredo, moduli prefabbricati, utensili e molto altro. Non a caso è chiamato “l’alluminio” del legno, proprio per le sue particolari proprietà. Le piante di paulownia hanno poi il pregio di svilupparsi e crescere rapidamente e poter generare reddito già dopo tre anni, se coltivate correttamente.

Per approfondire i dettagli di questa “nuova” coltivazione e capire fino a che punto può rappresentare un’interessante alternativa anche per le aziende agricole padovane,Coldiretti Padova propone un incontro informativo, rivolto agli imprenditori, giovedì 24 gennaio a Monselice, alle 17 nella sala del Patronato Redentore.

Coldiretti Padova è impegnata nel promuovere diverse filiere alternative per l’agricoltura locale, che possano rappresentare una interessante integrazione al reddito delle imprese, anche alla luce dei cambiamenti climatici che impongono un nuovo approccio agronomico, ovviamente prestando attenzione alla sostenibilità ambientale, al risparmio delle risorse e alla salvaguarda dei terreni.

La paulownia è una delle nuove coltivazioni di cui si sente parlare con sempre maggior frequenza, per questo Coldiretti propone un incontro tecnico divulgativo, allo scopo di fornire informazioni corrette e realistiche grazie al contributo di tecnici ed esperti, in modo da avere il maggior numero di elementi possibile per valutare la convenienza economica e l’opportunità di intraprendere la coltivazione.

Sulle nuove prospettive della filiera della paulownia interviene Giustino Mezzalira, di Veneto Agricoltura, che si soffermerà proprio sulle caratteristiche della pianta, le tecniche di coltivazione e i suoi usi. Spazio quindi al racconto di un imprenditore agricolo che ha già intrapreso la coltivazione della paulownia in Veneto, per la precisione a Sant’Apollinare,in provincia di Rovigo: Walter Roana, titolare dell’impresa agricola Roana Cereali illustrerà dunque la sua esperienza con questa nuova coltivazione.

Dalla piante si ricava anche legno utile come biomassa, da qui l’intervento di Mirko Muraro, coordinatore del progetto “Biomassa A+, filiera corta legno – energia”, mentre il professor Maurizio Fauri dell’Università di Trento si soffermerà sul mercato della compensazione delle emissioni, legato proprio alla produzione di paulownia, una pianta che “cattura” molta anidride carbonica, ideale pertanto anche per il riconoscimento di eventuali finanziamenti pubblici ad hoc. Le conclusioni sono affidate a Massimo Bressan, presidente di Coldiretti Padova. Previste anche delle dimostrazioni pratiche sulle qualità del legno di paulownia e il loro impiego.

Evento http://www.padova.coldiretti.it/dal-legno-della-paulownia-quali-opportunita-per-la-nostra-agricoltura-.aspx

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Pittura conviviale a Tribano

    • dal 13 ottobre 2019 al 7 giugno 2020
    • Patronato
  • Planetario di Padova, tutti gli eventi di novembre

    • dal 1 al 30 novembre 2019
    • Planetario
  • LaFeltrinelli di Padova, tutti gli eventi in programma a novembre

    • dal 5 al 30 novembre 2019
    • Feltrinelli

I più visti

  • "Van Gogh, Monet, Degas. The Mellon Collection of French Art" a palazzo Zabarella

    • dal 26 ottobre 2019 al 1 marzo 2020
    • Palazzo Zabarella
  • Michele De Lucchi crea l’Albero degli Alberi all’Orto Botanico

    • dal 15 marzo 2019 al 5 gennaio 2020
    • Orto Botanico
  • “Eve Arnold. Tutto sulle donne – All about women”, mostra a Villa Bassi di Abano

    • dal 18 maggio al 8 dicembre 2019
    • Villa Bassi Rathgeb
  • L'Egitto di Belzoni. Un gigante nella terra delle piramidi, mostra al San Gaetano

    • dal 25 ottobre 2019 al 28 giugno 2020
    • Centro Culturale Altinate San Gaetano
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PadovaOggi è in caricamento