"Dalla zona grigia alle tiepide case: la memoria e Primo Levi" incontro al collegio universitario Gregorianum

Dalla zona grigia alle tiepide case: la memoria e Primo Levi

Incontro con Simone Ghelli, introduce la serata Simone Carmine.

Martedì 22 gennaio – ore 20.45

Dettagli

A cent’anni dalla nascita, la fama di Primo Levi come scrittore e testimone della Shoah rimane intatta, se non addirittura accresciuta.

In occasione della Giornata della Memoria, può essere utile tornare, ancora una volta, sulle pagine di “Se questo è un uomo” e de “I sommersi e i salvati”, opere straordinarie, a ragione lette e rilette, che non smettono di interrogare le contraddizioni più profonde della cultura occidentale.

L’obbiettivo di questo incontro è quello di ricostruire, sotto un profilo filosofico, la quarantennale riflessione condotta da Primo Levi sulla propria esperienza di sopravvivenza all’interno di Auschwitz. Ciò che si intende mettere in luce è la capacità da parte dello scrittore torinese di resistere a qualsiasi forma di estetizzazione e assolutizzazione del male concentrazionario, tendenze queste ultime che minano da sempre l’efficacia delle politiche della memoria nel contrastare le derive del presente.

Con “Se questo è un uomo”, Levi ha voluto invece offrire ai suoi lettori «uno studio pacato di alcuni aspetti dell’animo umano». I protagonisti della testimonianza leviana sono infatti individui comuni, né santi né demoni, ritrovatosi improvvisamente «sul fondo» di Auschwitz a sopravvivere e le cui gesta rappresentano i tanti modi in cui l’essere umano si rapporta al potere.

Il culmine di questo studio è rappresentato dal concetto di «zona grigia», una delle categorie socio-politiche più importanti e innovative del secolo scorso. Con «zona grigia» Levi non solo ha offerto un magistrale modello esplicativo delle dinamiche umane interne al campo di sterminio.

Le pagine centrali de “I sommersi e i salvati” vogliono essere anche la risposta, tanto lucida, quanto sconcertante, alla domanda: «Come si comporterebbe ognuno di noi se fosse spinto dalla necessità e in pari tempo allettato dalla seduzione»?

Info web

http://www.gregorianum.it/dalla-zona-grigia-alle-tiepide-case-la-memoria-e-primo-levi/

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Pittura conviviale a Tribano

    • dal 13 ottobre 2019 al 7 giugno 2020
    • Patronato
  • Bagno di gong, sabato 14 dicembre, nella piscina Y-40 a Montegrotto Terme

    • 14 dicembre 2019
    • Piscina Y-40 presso hotel Mille Pini
  • A Sant'Elena l'incontro pittorico conviviale "Dipingiamo la musica"

    • 22 dicembre 2019
    • Serena House

I più visti

  • "Van Gogh, Monet, Degas. The Mellon Collection of French Art" a palazzo Zabarella

    • dal 26 ottobre 2019 al 1 marzo 2020
    • Palazzo Zabarella
  • Michele De Lucchi crea l’Albero degli Alberi all’Orto Botanico

    • dal 15 marzo 2019 al 5 gennaio 2020
    • Orto Botanico
  • L'Egitto di Belzoni. Un gigante nella terra delle piramidi, mostra al San Gaetano

    • dal 25 ottobre 2019 al 28 giugno 2020
    • Centro Culturale Altinate San Gaetano
  • Tutti gli eventi di dicembre a Cittadella

    • dal 1 al 31 dicembre 2019
    • Cittadella
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PadovaOggi è in caricamento