"Musei in Biblioteca", laboratori per bambini a Villa Beatrice d'Este

DOMENICA 13 NOVEMBRE - ore 15.30 e 17
LABORATORI GRATUITI: “NATURALIA” per piccoli botanici: il riconoscimento delle piante, con presentazione del Museo storico-naturalistico di Villa Beatrice del Monte Gemola, dedicati ai bambini dell'ultimo anno della Scuola dell'Infanzia e delle Scuole Primarie

Ore 15.30: 5-7 anni. Ore 17: 8-10 anni

E' necessaria la prenotazione (gratuita) entro sabato 12 novembre presso la Biblioteca Civica
Via A. Zanchi, 17 - Este - tel. 0429 619044
e-mail: biblioteca@comune.este.pd.it
Orari di apertura: lun-mer-ven 8.30/13  –  lun-mar-gio-ven 15/19
sabato  8.30/12

SCOPRI TUTTI GLI APPUNTAMENTI DELLA RASSEGNA

I bambini verranno introdotti nel mondo della tassonomia vegetale grazie ad divertente gioco di gruppo durante il quale impareranno a distinguere le diverse forme che possono assumere gli organi delle piante, la terminologia botanica e come si utilizzano le chiavi dicotomiche.
Come piccoli botanici potranno osservare dal vivo campioni vegetali freschi, tipici dei Colli Euganei, per scoprire il nome scientifico corretto mediante l’ausilio di schede didattiche e chiavi dicotomiche adattate alla fascia d’età dei partecipanti. Durata: 60 minuti

Il Museo storico-naturalistico di Villa Beatrice d'Este - Valle S. Giorgio di Baone
Villa Beatrice d'Este sorge sul Monte Gemola, al centro delle colline euganee, sui resti di un antico monastero benedettino. Da qui è possibile godere di uno spettacolare panorama sui monti circostanti e sulla pianura, fino ai vicini Colli Berici e alle più lontane Prealpi. La villa prende il nome da una nobildonna e monaca benedettina, Beatrice I d'Este, vissuta in questo luogo dal 1221 al 1226 , la quale fece restaurare un antico monastero che già sorgeva su questo colle, fondando una nuova comunità di clausura che sopravvisse per oltre tre secoli e mezzo, diffondendo la fama di santità della propria fondatrice.
Nel 1657 la struttura, ormai in abbandono, venne acquistata dal mercante veneziano
Francesco Ruberti, che la trasformò nell'attuale villa. Nei primi anni del '900, sui resti dell'antica chiesa conventuale, è stata costruita una barchessa per assolvere le principali funzioni agricole. Dal 1972 l'intero complesso è stato acquisito da enti pubblici (attualmente è di proprietà della Provincia di Padova), che negli anni Settanta e Ottanta hanno promosso un accurato restauro, consentendo oggi di riconoscere all'interno degli edifici tracce del monastero medievale.
Alcuni spazi della villa sono stati destinati ad accogliere il Museo Naturalistico provinciale: nelle sale vengono illustrati gli aspetti vegetazionali e faunistici del territorio euganeo, partendo da una prima sala di presentazione dei diversi ambienti dei Colli Euganei con una panoramica delle piante più caratteristiche e rare, una ricca sezione dedicata ai funghi e a seguire le sale con gli animali naturalizzati suddivisi per biomi e specie, dove si trova una rappresentazione completa del mondo animale e dei diversi habitat.

IL PROGRAMMA

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Pittura conviviale a Tribano

    • dal 13 ottobre 2019 al 7 giugno 2020
    • Patronato
  • "Parla con Dario", Brunori Sas incontra i fan al Caffè Pedrocchi

    • solo oggi
    • 21 gennaio 2020
    • Caffè Pedrocchi
  • Tutti gli eventi di gennaio al Caffè Letterario Treccani

    • dal 10 al 31 gennaio 2020
    • Caffè Letterario Treccani

I più visti

  • "Van Gogh, Monet, Degas. The Mellon Collection of French Art" a palazzo Zabarella

    • dal 26 ottobre 2019 al 1 marzo 2020
    • Palazzo Zabarella
  • L'Egitto di Belzoni. Un gigante nella terra delle piramidi, mostra al San Gaetano

    • dal 25 ottobre 2019 al 28 giugno 2020
    • Centro Culturale Altinate San Gaetano
  • Festa d’Inverno a Piazzola sul Brenta

    • Gratis
    • dal 3 al 21 gennaio 2020
    • Ex Jutificio
  • Incontro e abbraccio nella scultura del Novecento da Rodin a Mitoraj, mostra al palazzo del Monte di Pietà

    • dal 16 novembre 2019 al 9 febbraio 2020
    • Palazzo del Monte di Pietà
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PadovaOggi è in caricamento