Presentazione del libro "Primi a vederle" di Alessandro Macciò allo “Spazio L'Osservatorio”

Predette nel 1915 da Albert Einstein con la teoria della Relatività generale e pedinate dagli anni ‘60 con antenne sempre più sofisticate, le onde gravitazionali sono rimaste un mistero per cent’anni esatti. Fino al 14 settembre 2015, quando due interferometri (rivelatori) della collaborazione internazionale LIGO-Virgo hanno captato un segnale del loro passaggio e hanno trasmesso l’allarme all’unico software programmato per elaborarlo in maniera tempestiva. I primi a “vedere” sono stati Gabriele Vedovato del gruppo INFN Padova-Trento e Marco Drago del Max Planck Institute di Hannover, ex studente a Padova ed ex dottore di ricerca a Trento.

Il libro “Primi a vederle. Le onde gravitazionali, la scoperta del secolo e i ricercatori del gruppo INFN Padova-Trento” di Alessandro Macciò (Padova University Press) parte proprio dalla sensazionale osservazione dei due fisici italiani per raccontare la storia di una sfida «lunga sessant’anni, sfiancante e dispendiosa, che aveva suscitato sconforto e scetticismo tanto nella scienza quanto nell’opinione pubblica per l’apparente inconcludenza degli sforzi messi in campo».

Giovedì 12 settembre alle ore 18 allo “Spazio L'Osservatorio” in vicolo dell'Osservatorio 3 a Padova si terrà la presentazione del libro “Primi a vederle. Le onde gravitazionali, la scoperta del secolo e i ricercatori del gruppo INFN Padova-Trento” (ediz. Padova University Press) di Alessandro Macciò.

Dopo i saluti di Laura Lo Presti e l’introduzione di Marco Santarelli, Direttore Scientifico di Res On Network e Capo Dipartimento Scienze dell'uomo e Sociali Poliarte, Alessandro Macciò dialogherà con Marco Drago, Ricercatore del Gran Sasso Science lnstitute, nell’incontro moderato dalla giornalista Alessandra Mercanzin.

Marco Drago, dopo il dottorato in Fisica nel 2010 all'Università degli Studi di Padova, è stato nel gruppo di ricerca della collaborazione Virgo dell’università degli Studi di Trento. Dal 2014 si è trasferito all'Istituto Max Planck di fisica gravitazionale di Hannover in Germania, nel gruppo di ricerca della collaborazione LIGO diretto da Bruce Allen. Dal 2017 lavora al Gran Sasso Science Institute.

Marco Santarelli, Capo Dipartimento Scienze dell'Uomo e Sociali al Politecnico delle Arti di Ancona, è responsabile IC2 Lab - Laboratorio Complessità, Comunicazione ed Intelligence nei sistemi sociali. È esperto Analisi delle Reti ed Infrastrutture Critiche. Direttore Scientifico dell’Istituto di Ricerca e Sviluppo ReS On Network di Londra e della Fondazione Margherita Hack, è docente di Intelligence, Big Data e Data Sciences, Teoria delle Reti, Cibernetica, Analisi Predittiva e Human Intelligence.

Info

https://ilbolive.unipd.it/it/event/primi-vederle

Info: allosservatorio@gmail.com – cell. 393 3322791

Evento facebook https://www.facebook.com/events/464536047431589/

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • A Padova un incontro con il botanico e paesaggista Antonio Perazzi

    • solo domani
    • Gratis
    • 21 settembre 2019
    • Orto botanico di Padova
  • Settembre con “Monumarcheo”: eventi per conoscere il patrimonio archeologico ed architettonico di Este

    • dal 6 al 28 settembre 2019
    • Este
  • Telefono Amico Padova ricerca nuovi volontari, presentazione del corso al Centro Servizi Volontariato

    • Gratis
    • 30 settembre 2019
    • CSV Centro Servizi Volontariato

I più visti

  • Arena romana estate 2019, calendario degli spettacoli dal vivo e delle proiezioni

    • dal 1 giugno al 30 settembre 2019
    • Arena Romana
  • Antica sagra di Mejaniga a Cadoneghe

    • Gratis
    • dal 14 al 22 settembre 2019
    • Mejaniga
  • Michele De Lucchi crea l’Albero degli Alberi all’Orto Botanico

    • dal 15 marzo 2019 al 5 gennaio 2020
    • Orto Botanico
  • “Eve Arnold. Tutto sulle donne – All about women”, mostra a Villa Bassi di Abano

    • dal 18 maggio al 8 dicembre 2019
    • Villa Bassi Rathgeb
Torna su
PadovaOggi è in caricamento