Riflessioni in villa, "Sul permesso di morire" a villa Foscarini

Comincerà giovedì 8 novembre presso la Villa Foscarini Erizzo a Pontelongo, un ciclo di incontri filosofici con il prof. Armando Girotti, che a Pontelongo trascorse la sua infanzia e la sua giovinezza per poi trasferirsi a Padova ed affermarsi come professore universitario.

Scarica il programma della rassegna

Gli argomenti saranno trattati con semplicità e sarà gradita la partecipazione ad un dibattito finale in cui ciascuno potrà esprimere le proprie opinioni personali.

  • 22 novembre
    Sul permesso di morire. 
    Conferenza (supportata da diapositive): Una questione rimasta inevasa nella riunione precedente, quella sul male e sulla morte, viene qui ripresa parlando della situazione del malato terminale. Chi è preposto a decidere e su che cosa si può decidere? Che cosa è l’eutanasia, andando oltre la sua definizione di “buona morte”? Anche Papa Francesco si è espresso e così pure il Parlamento italiano. La sofferenza sta in mezzo tra la vita biologica e quella biografica. A quale dar valore? Perché il male? Invece di vederlo come castigo divino può essere letto in altro modo in un settimo giorno non ancora avvenuto?

Armando Girotti è nato ad Adria nel 1942. A quattro anni la sua famiglia si è trasferita a Pontelongo: il papà (Mario) era il responsabile del magazzino zucchero allo zuccherificio; la mamma (Lea) una maestra che in paese ricordano ancora. Armando ha trascorso tutta la sua infanzia e giovinezza a Pontelongo. Poi, dopo la morte del padre, si è trasferito con la mamma a Padova. Inizia la sua carriera come ordinario di Storia e Filosofia alla fine degli anni (politicamente caldi) ’60. I suoi interessi, legati alla scuola intesa come luogo di crescita critica, si concretizzano in attività finalizzate alla formazione degli studenti (come Consigliere scolastico collabora all’orientamento scolastico e professionale degli studenti frequentanti le scuole secondarie superiori del Veneto, per i quali organizza convegni e incontri presso l’Università di Padova e di Venezia); successivamente si dedica alla formazione degli insegnanti.

Negli anni ’70 viene cooptato in qualità di “consulente esterno per le nuove metodologie disciplinari” dai vari Irrsae, Veneto, Friuli, Iprase del Trentino e Interirrsae dell’Emilia Romagna. Contemporaneamente accetta il mandato offertogli dai Provveditorati agli Studi di Padova, Vicenza, Venezia e Treviso in qualità di Incaricato del tirocinio didattico dei neolaureati e successivamente come Direttore dell’aggiornamento didattico. Su quest’ultimo fronte collabora anche con il Gruppo di progetto del Ministero della Pubblica Istruzione con il quale realizza materiali didattici a sostegno dell’innovazione dell’insegnamento della filosofia. Conseguito il Dottorato in Filosofia, partecipa ai lavori delle Commissioni per i Concorsi a cattedra, viene nominato Docente nei Corsi abilitanti, in quelli di riconversione e di abilitazione. 

Sempre su incarico del M.P.I., prende parte allo scambio culturale con il Ministero della Cultura in Giappone, del cui paese sonda strutture e metodologie didattiche. All’inizio degli anni ’80 istituisce presso il Dipartimento di Filosofia dell’Università di Padova il Corso di Perfezionamento (primo attivato in Italia) in Metodologia dell’insegnamento filosofico, in seguito imitato da altre Università, e prende parte ai lavori della Commissione per la istituzione della Scuola di Specializzazione per la formazione dei docenti, presso la quale poi è incaricato dell’insegnamento di Didattica della Filosofia. Negli anni ’90 viene incaricato di preparare un corso universitario di Didattica filosofica che lo porta alternativamente in Portogallo (Coimbra) e in Spagna (Salamanca), nelle cui lingue vengono tradotte le sue pubblicazioni. Nel corso degli anni, spesso invitato a convegni, ha compiuto studi di storiografia filosofica ed ha curato pubblicazioni di varia cultura.

Dirige due collane di Didattica filosofica, come ama definirla; socio fondatore dell’associazione “Athena Forum per la filosofia”, si interessa della formazione a distanza dei docenti in servizio, coinvolgendoli anche nell’utilizzo delle nuove tecnologie, considerate, naturalmente, come mezzo e mai come fine; è membro di altre Associazioni di filosofia (nella Società Filosofica Italiana è membro permanente della Commissione didattica nazionale, nonché Direttore dell’aggiornamento dei docenti in servizio); fa parte del gruppo ministeriale di ricerca della Città dei filosofi; curatore di varie riviste, è membro del Comitato scientifico della rivista «Insegnare Filosofia», di «Insegnare Filosofia oggi» e di quella telematica «Comunicazione filosofica».

Info

https://www.facebook.com/Comune-Di-Pontelongo-795956147160388/

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Pittura conviviale a Tribano

    • dal 13 ottobre 2019 al 7 giugno 2020
    • Patronato
  • Planetario di Padova, tutti gli eventi di ottobre

    • dal 3 al 31 ottobre 2019
    • Planetario
  • LaFeltrinelli di Padova, tutti gli eventi in programma a ottobre

    • dal 3 al 30 ottobre 2019
    • Feltrinelli

I più visti

  • Inaugurazione del nuovo store Euronics-Bruno a Padova

    • solo oggi
    • Gratis
    • 15 ottobre 2019
    • Bruno Euronics
  • Antica fiera di Bresseo a Teolo

    • dal 11 al 15 ottobre 2019
    • Bresseo
  • Michele De Lucchi crea l’Albero degli Alberi all’Orto Botanico

    • dal 15 marzo 2019 al 5 gennaio 2020
    • Orto Botanico
  • "Van Gogh, Monet, Degas. The Mellon Collection of French Art" a palazzo Zabarella

    • dal 26 ottobre 2019 al 1 marzo 2020
    • Palazzo Zabarella
Torna su
PadovaOggi è in caricamento