Society for Animation Studies Annual Conference, tutti gli eventi a Padova

Il Dipartimento dei Beni Culturali dell’Università degli Studi di Padova organizza, da lunedì 3 a venerdì 7 luglio, la ventinovesima edizione del convegno annuale della SAS – Society for Animation Studies, un evento di prestigio mondiale che giunge per la prima volta in Italia. 

Da lunedì 3 luglio - con inizio alle ore 14 - in aula magna di palazzo Bo, fino a venerdì 7 luglio nella sede dell’Orto Botanico, il Convegno annuale SAS approfondisce i temi legati al mondo dell’animazione scegliendo una headline particolare per  la conferenza mondiale "... Eppure si muove!".
È un omaggio speciale a Galileo Galilei, ma vuole anche ricordare che la parola animazione, da sola, non è sufficiente per comprendere appieno questo mezzo.

Si pensi che in un secolo l'animazione è stata contrassegnata dall’uso di più tecniche: fotogramma per fotogramma,  stop motion (fotografia dell'oggetto da animare via via mosso e ri-fotografato per creare il movimento), animazione di silhouette, clay animation (plastilina), cel animation (fogli di celluloide) per arrivare all’animazione al computer.
Doveroso allora celebrare anche un secolo di lungometraggi animati: dalla ormai perduta El Apóstol del 1917  di Quirino Cristiani - creatore del primo lungometraggio animato con sonoro al mondo - ai centenari di due maestri dell'animazione europea, il russo Fëdor Khitruk (1917-2012) e il ceco Jiří Brdečka (1917-1982).

Un'altra area di studio sarà dedicata al passaggio dal "formato breve al lungo" e il suo impatto sui diversi linguaggi dell’animazione.

La conferenza includerà una sessione sull'educazione all'animazione con una panoramica sull’oggi, sui metodi di formazione accademica e scientifica e sulle prospettive delle scuole di animazione in Italia e nel mondo.

PARTECIPANTI

Partecipano, tra gli altri, Ron Barbagallo, direttore di origini italiane della Animation Art Conservation, associazione americana che si occupa di preservare gli artwork originali dei film d’animazione, Leonardo Carrano che dal 1992 si occupa di cinema d’animazione sperimentale con collaborazioni, nel campo musicale, di compositori come Sylvano Bussotti, Giorgio Battistelli, Ennio ed Andrea Morricone, Gian Piero Brunetta, storico del cinema e autore di testi fondamentali sul cinema e la sua storia, Laura Minici Zotti, studiosa del precinema, lanternista, fondatrice e curatrice del Museo del Precinema in Prato della Valle, Héctor Cristiani, fotografo, musicista, giornalista e conduttore radiofonico argentino, e Tony Tarantini, docente allo Sheridan College di Toronto e impegnato in progetti didattici innovativi. 

EVENTI SPECIALI

Nei giorni del convegno, oltre alle sessioni giornaliere tenute da esperti e artisti, sarà possibile partecipare a eventi speciali, aperti gratuitamente a tutta la cittadinanza.

Fino al 16 luglio è visibile la mostra "Animazioni Italiane”- tutti i giorni dalle 10 alle 18 tranne il martedì - allestita nelle Stanze della Fotografia di Palazzo Angeli in Prato della Valle a cura di Paola Bristot e Marco Pasian.
La mostra fa una ricognizione della produzione contemporanea di cortometraggi d'animazione in Italia, prendendo in considerazione centri di riferimento non solo geografici ma anche culturali.

Sempre a Palazzo Angeli, il Museo del Precinema - tutti i giorni dalle 10 alle 16 tranne il martedì - offrirà speciali visite gratuite a tutti coloro che si iscriveranno al convegno.
Nelle stanze del museo sarà possibile osservare la sezione dedicata alla fotografia, quella alla stereoscopia e le famose lanterne magiche, gli “antenati” dei moderni proiettori.

Lunedì 3 luglio, alle ore 21, si svolgerà in data unica lo “special Keynote” con proiezioni di rarissimi film animati sperimentali, al Cinema MPX.
L’evento, aperto a tutto il pubblico gratuitamente, verrà condotto da Janeann Dill, studiosa e film-maker, vincitrice di numerosi premi e riconoscimenti, che approfondirà la sua attenzione sulla distinzione tra vari modi di fare animazione e sull’importanza del pensiero critico e sperimentale nelle opere animate.

SOCIETY FOR ANIMATION STUDIES

Fondata da Harvey Deneroff nel 1987, la SAS è un’organizzazione internazionale che si occupa di storia, ricerca e divulgazione delle opere audiovisive prodotte con le tecniche dell’animazione.
Al Dipartimento dei Beni Culturali dell’Università si insegna, tra i pochi istituti in Italia, Storia dell’Animazione e nel 2014 l’Ateneo ha ospitato il primo convegno universitario sull’animazione dal titolo “Il cinema d’animazione e l’Italia”, sostenuto dalla SAS e curato da Marco Bellano e Alberto Zotti Minici.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Elettra Lamborghini a Padova, firmacopie dell'ultimo disco "Twerking Queen" alla Mondadori

    • 18 giugno 2019
    • Mondadori Bookstore
  • LaFeltrinelli di Padova, tutti gli eventi in programma a giugno

    • dal 3 al 27 giugno 2019
    • Feltrinelli
  • “Ci salveremo”, dialogo con Ferruccio de Bortoli a Palazzo Moroni

    • 18 giugno 2019
    • Palazzo Moroni

I più visti

  • Musei comunali gratis per il "Giugno Antoniano 2019"

    • Gratis
    • dal 1 al 30 giugno 2019
    • Padova
  • Festival della pappardella e gran fritto di pesce a Torreglia

    • dal 7 al 16 giugno 2019
    • Teatro La Perla
  • Rassegna "Cinema in giardino" ad Abano Terme

    • dal 11 luglio 2018 al 29 agosto 2019
    • Montirone
  • Tutti gli eventi di giugno a Cittadella

    • dal 1 al 30 giugno 2019
    • Cittadella
Torna su
PadovaOggi è in caricamento