Ornella Vanoni, ultimo tour a teatro Geox: "Domani è un altro giorno"

La signora della musica omaggia ancora una volta Padova regalando un concerto con ben ventitré canzoni in scaletta. Un lungo viaggio per salutare il suo pubblico: vita, amori, sensualità e aneddoti divertenti

Ornella Vanoni al Geox di Padova

Parte puntualissimo, alle 21.30 il 7 febbraio al Gran Teatro Geox, l’ultimo tour di Ornella Vanoni. Non un vero e proprio concerto, ma uno spettacolo dove l’ex cantante della mala viene interrotta dalla voce della madre che continua a dare lo stesso consiglio: “Un filo di trucco, un filo di tacco Ornella!”. Un insegnamento ripetuto allo sfinimento tanto da diventare ossessione e ribellione: sul palco la signora della musica canta solo scalza camminando su tappeti “come se fossimo a un concerto di Battiato” e, ogni tanto, sedendosi su un divano di velluto rosso. Il tutto appare intimo, pulito e trasparente. Un momento dove la cantante vuole svelare ancora qualcosa di sé e farsi ricordare raccontando vita, amori, depressione e le sue gioie, concludendo con la cosa più importante: “l’amicizia”.

VITA. Un concerto a tratti intimo, a tratti divertente, la Vanoni racconta molto. Dal padre, forte e protettivo, ricercato e mai trovato in altri uomini, ai grandi del mondo della musica e del teatro come Paoli e Strehler, passando per la depressione “una malattia grave” e arrivando a momenti esilaranti: “Io la pipì la faccio sui prati”. La leggerezza di alcuni racconti si scontra spesso con la profondità delle canzoni, due situazioni diverse come gocce d'acqua direbbe nella sua "Dalla tua vita".

GRAZIE TANTO, TANTO, TANTO. Durante la serata si respira molto affetto da parte dei fan patavini: applausi, sempre educati ma mai contenuti, fiori, peluche (che poi diventano un gioco per Why, la sua cagnolina presente sul palco) e grazie. Il primo grazie, in realtà, parte da Ornella: “Grazie tanto, tanto, tanto”, ma ce n’è un altro. Un omaggio silenzioso del pubblico: grazie per la voce, per la musica e per i momenti ipnotici che riesci a far vivere mentre regali ancora una nota. Grazie per la leggerezza e per i sorrisi che nascono spontanei quando racconti una nuova avventura e grazie per aver sottolineato che “la cosa più importante è l’amicizia”. È questo il non detto che unisce il pubblico di Padova.

TROVATE IL TEMPO PER VOI. Ultima canzone “Domani è un altro giorno” e con le braccia ancora aperte come in “Eternità” il concerto si conclude. Non sono mancate le lodi dei responsabili Geox e un’ultima raccomandazione della cantante: “Trovate il tempo per leggervi una poesia, bere un bicchiere di vino, di andare a Venezia. Il tempo per il vostro cane e il tempo per ammirare il paesaggio. Trovate il tempo per voi”.

LA SCALETTA DEL CONCERTO A PADOVA.

Musica musica
Basta poco
Accendi una luna nel cielo
Mi sono innamorata di te
Buonanotte piccolina
L'appuntamento
Insieme a te
Una ragione di più
Non andare via
Dalla tua vita
Uomini
Rossetto e cioccolato
Rabbia, libertà, fantasia
Perduto
Tristezza
Vai, Valentina
Meticci
Per un'amica
Samba per Vinicius
Non è questa casa mia
Albergo a ore
Eternità
Domani è un altro giorno

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Bando Periferie, finalmente l'annuncio: «Accordo con il Governo, salvi 1.6 miliardi»

  • Politica

    Fogli di via, Cacciari: «La lega fa le mozioni ma dimentica che è la questura ad aver autorizzato un condannato per terrorismo a sfilare»

  • Sport

    Stefano Benetton: in undici ore da Venezia fino in cima alla Marmolada

  • Cronaca

    Dopo 48 ore esce di prigione il ladro del Vescovado: il dna risolverà il mistero

I più letti della settimana

  • Cade dal terzo piano mentre prova a mandare via le cimici: trentenne morto sul colpo

  • Blocco del traffico: si fermano anche gli Euro 4 e sui social scoppia la polemica

  • Addio al celibato da incubo: sposo e compare all'ospedale per difendere le ragazze

  • Pm10 alle stelle: sforati i limiti, da martedì livello arancione e stop agli Euro 4

  • Perde il controllo dell'auto che finisce addosso ad un capitello: struttura a rischio crollo

  • Bambino trafitto dal cancello: segano il metallo per caricarlo in ambulanza

Torna su
PadovaOggi è in caricamento