Yucca Fest, in Piazza Gasparotto la musica psichedelica nazionale e locale

Un fine settimana a cura di PDsychedelia, un insieme di musicisti attivi nell’underground padovano che porta a Yucca Fest uno degli artisti di punta della nuova scena psychedelica italiana (o italian occult psychedelia come a molti piace definirla): Mai Mai Mai.

In apertura sabato 13 ci sarà Blak Saagan con la sua incredibile capacità di dar vita a visioni sognanti ad occhi aperti, e domenica sera 14 luglio Orange Car Crash, gruppo padovano progetto di Andreà Davì (già batterista per Mamuthones, Llay Lamas), fresco fresco dallo studio di registrazione. 

66075817_837622969970703_346679645485137920_o-2

🔺 Sabato 13 luglio

Mai Mai Mai

“Un mix di Drone e Ambient, field recordings e soundscapes che ci conducono verso epoche arcane al confine fra la vecchia Europa ed il mistico Oriente” - Rockit
Nato su una piccola isola dell'Egeo, ha fin da bambino seguito i genitori in giro tra Vicino Oriente ed Europa, assorbendo differenti culture, atmosfere e sonorità dei luoghi in cui veniva trasportato involontariamente: brevi periodi ma così intensi da lasciare tracce indelebili.
Questo progetto è la messa in musica di questo suo passato; ciò che ne esce fuori è un miscuglio di drone e ambient, ritmiche che spaziano dal vaporoso al technoide, field recordings e ambientazioni sonore che ci trasportano in epoche passate e oscure, al confine tra oriente ed occidente.

Blak Saagan

Lontano anni luce, attraverso dimensioni inesplorate cresce un bagliore, si libra sopra la Laguna Veneziana: Blak Saagan.
Mentre le etichette straniere riscoprono le colonne sonore italiane degli anni '60 e '70, Samuele Gottardello (aka Blak Saagan) ha dato forma alla sua personale library music, alla sua personale colonna sonora che fonde ambient, droni, elettronica e un'incredibile capacità di dar vita a visioni sognanti ad occhi aperti.
I maestri italiani Alessandro Alessandroni, Egisto Macchi e Piero Umiliani sono tutti presenti, ma ora basta spoiler - lasciatevi trasportare attraverso il cosmo perché “Da Qualche Parte, Qualcosa Attende di Essere Scoperto”.

🔺 Domenica 14 luglio

Orange car crash

Orange Car Crash è il progetto solista di Andrea Davì, già batterista per Mamuthones, Lay Llamas e co-fondatore del collettivo musicale The Beautiful Bunker. Il sound del gruppo parte da interessi di tipo etnomusicologico e jazzistico per poi spaziare attraverso le atmosfere più tipiche della psichedelia americana ed europea. Davì sogna uno suono che vada oltre il concetto di genere e che possa rappresentare una lite furibonda tra Moondog, Frank Zappa e Charles Mingus che discutono animatamente durante una sbronza... i Can seduti nel tavolo affianco ridono e fanno da pacieri. 

orange car crash-2

Informazioni

Circolo Nadir

Piazzetta Gasparotto 10
35135 Padova
Facebook
Instagram

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Concerto “Summertime 4 Children” al Gran teatro Geox

    • dal 14 al 15 dicembre 2019
    • Gran Teatro Geox
  • “De André canta De André” al Gran teatro Geox

    • 29 novembre 2019
    • Gran Teatro Geox
  • Padova Jazz Festival 2019, gli appuntamenti dal 18 al 23 novembre

    • dal 18 al 23 novembre 2019
    • Padova

I più visti

  • "Van Gogh, Monet, Degas. The Mellon Collection of French Art" a palazzo Zabarella

    • dal 26 ottobre 2019 al 1 marzo 2020
    • Palazzo Zabarella
  • Michele De Lucchi crea l’Albero degli Alberi all’Orto Botanico

    • dal 15 marzo 2019 al 5 gennaio 2020
    • Orto Botanico
  • “Eve Arnold. Tutto sulle donne – All about women”, mostra a Villa Bassi di Abano

    • dal 18 maggio al 8 dicembre 2019
    • Villa Bassi Rathgeb
  • L'Egitto di Belzoni. Un gigante nella terra delle piramidi, mostra al San Gaetano

    • dal 25 ottobre 2019 al 28 giugno 2020
    • Centro Culturale Altinate San Gaetano
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PadovaOggi è in caricamento