Centri estivi al Museo di storia della medicina di Padova

Un ricco programma di attività didattiche, laboratori, giochi e gite, per vivere tutti insieme un’estate divertente ed educativa dal 10 giugno al 6 settembre

L’anno scolastico è termianato e si presenta a tutti i genitori la necessità di trovare un valido ambiente dove i bambini possano passare i mesi estivi: il Museo di Storia della Medicina di Padova offre diverse attività strutturate che si svolgono ogni settimana dal 10 giugno al 6 settembre. Durante la mattina si effettuano giochi, attività, laboratori, dedicati a temi diversi, sempre all’insegna del divertimento, mentre nel pomeriggio ci si concede un po’ di meritato riposo e si fanno anche i compiti insieme, per partire in vacanza senza troppi libri.

Ogni settimana i bambini si dedicheranno ad esplorare a conoscere diversi temi. Con il “Micro mega mondo”, ad esempio, scopriranno quanti organismi ed entità microscopiche compongono la realtà e popolano il mondo che ci circonda. Durante il centro estivo, in maniera coinvolgente e come veri scienziati, si scopriranno le cellule vegetali e animali e quelle fra vari tessuti umani, le differenze fra i virus, i batteri e i parassiti e come agisce il nostro sistema immunitario. Oppure, si parlerà di Charles Darwin, giovane appassionato I bambini,, faranno un vero e proprio viaggio per raccogliere osservazioni, per capire come Darwin ha elaborato la sua teoria e cosa vuol dire selezione naturale. Ci sarà anche una settimana dedicata alla scoperta della paleontologia, Mary Leakey farà viaggiare i giovani esploratori con la fantasia fino in Africa, culla dell’Homo sapiens, e attraverso giochi e laboratori si parlerà di fossili e si farà un vero scavo paleontologico, per capire da dove veniamo e come siamo cambiati dai primi ominidi che hanno abitato la terra. In altre date, i bambini verranno guidati verso alcune delle grandi scoperte e invenzioni che hanno segnato la storia dell’umanità. Attraverso il racconto di Isaac Newton, René Laennec, Leonardo da Vinci e Antoine Lavoisier, capiranno il ruolo che le loro intuizioni hanno avuto nella vita dell’uomo. Dimostreranno, con curiosi esperimenti, la portata innovativa delle loro scoperte e si divertiranno a costruire alcuni degli oggetti da loro inventati. Durante altre settimane, con l’aiuto di un simpatico extraterrestre, Danoid, verranno studiati i segreti del corpo umano e attraverso laboratori, i bambini impareranno molte cose sul cervello, i sensi, i nostri apparati, senza mai dimenticare che fare i piccoli scienziati al MUSME è molto divertente.

I centri estivi sono dedicati ai bambini che hanno frequentato la scuola primaria, dai 6 ai 10 anni. Ci si può iscrivere per la mattina, 70 euro ogni settimana, per la mezza giornata con il pranzo incluso, 110 euro, o per la giornata intera, 140 euro. Iscrivendosi fin da subito a più settimane o iscrivendo più figli si riceve uno sconto di 10 euro per ogni settimana successiva alla prima e per ogni figlio oltre il primo. Per effettuare l’iscrizione basta andare sul sito del MUSME www.musme.it, e compilare la scheda.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

https://www.facebook.com/events/389327751793528/

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oltre mille candidati: al via le prove di preselezione per due maxiconcorsi del Comune di Padova

  • Atenei e ranking: Shangai posiziona l'Università di Padova tra le migliori al mondo e al top in Italia

  • Unipd, consegnati i Premi di studio intitolati a Elena Lucrezia Cornaro Piscopia

  • Ritorno “al passato”: riaprono le porte di molte biblioteche e aule studio dell'Università di Padova

  • Asili nido comunale a Padova: tutte le informazioni

  • Aule studio: al San Gaetano il Comune riapre in sicurezza le postazioni al piano terra

Torna su
PadovaOggi è in caricamento