"Rete fognaria smart", simulazioni al computer per prevenire gli allagamenti

Coordinato dal comune di Padova e sviluppato da AcegasApsAmga, il progetto consentirà di raccogliere circa 3,5milioni di informazioni sui 1.300 chilometri di impianto fognario e di svilupparle per interventi mirati

Uno strumento altamente tecnologico in grado di simulare le risposte del territorio agli eventi meteorologici che potrebbero colpirlo. Il progetto si chiama "Rete fognaria smart" ed ha l'obiettivo di attenuare, nel medio periodo, il rischio di allagamenti nella città di Padova.

1.300 CHILOMETRI DI RETE FOGNARIA. Come è noto, i 1.300 chilometri esistenti di rete fognaria sono sottoposti a particolare stress: in molti tratti, infatti, nelle stesse condotte vengono convogliate acque nere e acque piovane. Allo stato attuale delle cose, il trascorrere degli anni e le modificazioni che ha subìto nel tempo la città non consentono di avere una piena conoscenza della rete fognaria, in termini di esatta collocazione delle condotte e di caratteristiche tecniche (portata, inclinazione, punti di interconnessione, ecc.). Una prima fase del progetto sarà dunque dedicata a raccogliere queste informazioni.

3,5 MILIONI DI DATI. Su un apposito software, particolarmente evoluto, saranno raccolti, uniformati e rappresentati tutti i dati utili a conoscere interamente i 1.300 chilometri di rete fognaria cittadina. Si tratta di circa 3,5 milioni di parametri (si è già in possesso di oltre un milione di informazioni) provenienti da basi dati differenti, ovvero quelle di tutti gli enti che, a diverso titolo, entrano nel governo delle acque padovane: Autorità di Bacino, Arpav, Genio Civile, Cinsorzio di bonifica Bacchiglione.

SIMULAZIONI SUL MODELLO. Sotto la regia del comune di Padova e la partnership tecnica di AcegasApsAmga, insieme, come detto, a tutti gli enti coinvolti, nasce "Rete fognaria smart". Un enorme data base di informazioni, verificate tramite rilievi aerei infrarossi, necessarie a conoscere nella sua interezza il sistema fognario padovano, al fine di impiegare queste nuove acquisizioni e applicarle a scopo preventivo. In un secondo momento, infatti, saranno caricati nel sistema i dati relativi alla piovosità sul territorio provenienti dai pluviometri AcegasApsAmga ed Arpav dislocati sul territorio. Lo strumento, ed è questo l'aspetto più interessante, sarà in grado di elaborare le informazioni acquisite, e di simulare quindi al computer come influirà un determinato agente atmosferico sul territorio, individuando così, ad esempio, quali sono le aree a rischio allagamento in caso di evento meteorico di 4 giorni consecutivi, con certe caratteristiche.

INTERVENTI "MIRATI". Questo potrà permettere di "prevedere" cosa accadrà in caso di particolari eventi climatici, e di poter rispondere nell'immediato, allertando i residenti ed intervenendo per arginare i rischi. Nel lungo termine, la fase preventiva sarà sostituita da una fase esecutiva, in maniera da modellare e migliorare, con interventi mirati, l'impianto fognario. "L'esigenza è infatti quella di impiegare al meglio le limitate risorse disponibili - spiega Roberto Gasparetto, direttore generale di AcegasApsAmga - sapendo già dove intervenire evitiamo gli sprechi". "Tra le varie necessità - aggiunge l'assessore Fabrizio Boron - saremo in grado di stabilire quali saranno prioritarie".  

PADOVA "INTELLIGENTE". "L'amministrazione comunale considera il progetto di grandissima importanza - dichiara l'assessore - la sicurezza idraulica passa anche attraverso la prevenzione sui possibili allagamenti in caso di piogge abbondanti". Soddisfazione anche da parte di Gasparetto: "Grazie a questo progetto, Padova sarà un'eccellenza nazionale. Questo è un esempio concreto di coso significhi una gestione intelligente delle reti fisiche. Stiamo già lavorando - conclude - per estendere soluzioni simili ad altri ambiti di attività, ad esempio nella gestione acquedottistica".

foto-3-19

Potrebbe interessarti

  • I rimedi naturali per allontanare api, vespe e calabroni senza danneggiare l’ambiente

  • Tre concorsi pubblici per 100 nuove assunzioni: ecco come iscriversi

  • È vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

  • Pfas, prosegue il piano di screening: quasi 52.000 persone invitate e più di 31.000 visitate

I più letti della settimana

  • Impatto fatale sul guardrail tra i monti del Trentino: muore motociclista 33enne di Rubano

  • Si schiantano su un campo dopo lo scontro in autostrada: sei feriti di cui due gravi

  • Frontale tra due auto, una finisce nel fosso. Due feriti, donna elitrasportata

  • Schianto in superstrada: tre feriti, uno è grave. Sversamento di gasolio sulla carreggiata

  • Pompa l'acqua per annaffiare il prato, donna muore folgorata nel giardino di casa

  • Arresto cardiaco durante l'inaugurazione del "Pride Village": ricovero d'urgenza in ospedale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento