Tutti al buio, per sensibilizzare: luci spente per l'evento internazionale “Ora della Terra”

Sabato 30 marzo luci spente dalle ore 20.30 alle ore 21.30 anche a Villa Contarini a Piazzola sul Brenta e nel Mastio Federiciano sulla Rocca di Monselice in nome del risparmio energetico e della riduzione dell’inquinamento luminoso

Luci spente anche a Villa Contarini a Piazzola sul Brenta

Anche quest’anno la Giunta regionale del Veneto, su proposta dell’assessore all’energia e allo sviluppo economico Roberto Marcato, ha deciso di aderire all’evento internazionale “Ora della Terra” (Earth Hour), giunto alla sua tredicesima edizione, con l’obiettivo di sensibilizzare la popolazione sulla necessità di mettere in atto comportamenti e politiche di mitigazione dei cambiamenti climatici, risparmio energetico e riduzione dell’inquinamento luminoso.

L'iniziativa

Roberto Marcato spiega in cosa consiste: «Il tutto si tradurrà in un gesto semplice ma visibile come quello di spegnere la luce per un'ora, dalle 20.30 alle 21.30, attraverso tutti i fusi orari, dal Pacifico alle coste atlantiche, nel giorno stabilito che è sabato 30 marzo. Il risparmio energetico legato a tale gesto è del tutto simbolico ma ha lo scopo di mantenere alta l'attenzione sul tema dei cambiamenti climatici e dell'uso razionale dell'energia. L’”Ora della Terra” costituisce uno dei principali eventi su scala mondiale per aumentare la consapevolezza sulla problematica del cambiamento climatico. La stessa attività di sensibilizzazione all’iniziativa realizzata dalla Regione del Veneto nel corso degli ultimi quattro anni ha avuto un ottimo riscontro, consentendo l’adesione all’evento di numerose realtà, private e pubbliche»

Villa Contarini e la Rocca di Monselice

Continua Marcato: «Parteciperemo quindi anche a questa edizione – annuncia l’assessore veneto - con lo spegnimento simbolico delle luci delle sedi della Giunta Regionale nel centro storico di Venezia e in altri immobili di proprietà regionale: Villa Contarini di Piazzola sul Brenta e Mastio Federiciano sulla Rocca di Monselice». L’assessore rinnova quindi l’invito ad aderire all’iniziativa a imprese, associazioni ambientaliste, ordini professionali, associazioni di categoria: «Abbiamo invitato anche tutte le amministrazioni comunali a spegnere le luci. Quella in tema di cambiamenti climatici è infatti una sfida globale sia perché riguarda tutto il pianeta sia perché richiede l’impegno e l’attenzione di tutti».

Potrebbe interessarti

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Ferragosto da bollino rosso sulle autostrade venete: giorni di traffico intenso

  • Dal melanoma alla gravidanza: la testimonianza di Teresa, fanatica della tintarella

  • Al top in Italia e nel mondo: Università di Padova al 160esimo posto su 20mila atenei valutati

I più letti della settimana

  • Ferragosto, fuochi in Prato, musei aperti, feste e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Ferragosto di sangue: lo schianto in autostrada è violentissimo, muore a 22 anni

  • Si schianta contro un platano a 300 metri da casa: muore un centauro di 28 anni

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Tentato stupro vicino alla sagra: strattonata e trascinata da due uomini verso un vicolo

  • Spaventoso incidente al semaforo: tre feriti, due sono bambini. Auto distrutte

Torna su
PadovaOggi è in caricamento