Un primo, grande passo verso quota 10mila: boom per il progetto di riforestazione urbana

Già 1.609 adottati sul portale wownature.eu nell'ambito del progetto "Padova O2": verranno piantati e fatti crescere in otto diverse zone della città

Grande interesse da parte dei padovani per le prime settimane del progetto di riforestazione urbana Padova O2, promosso dal Comune di Padova - Settore Verde, Parchi e Agricoltura Urbana: il portale wownature.eu, dove è possibile “adottare” un albero da piantare e far crescere in una delle otto zone - al momento non valorizzate - scelte nell’ambito del progetto di riforestazione urbana di Padova, ha registrato oltre 35 mila pagine visitate, ma soprattutto ha portato a 1.609 nuovi alberi per la città.

Primo passo

Giustamente soddisfatta Chiara Gallani, assessore al verde: «È un modo nuovo per migliorare le aree verdi mettendo a dimora nuovi alberi, ma anche seguendoli nella loro crescita, scegliendo l’area in cui piantarli, indicando la specie per migliorare concretamente l’aria di Padova. Regalare un albero per Natale è stato un grande gesto per l’ambiente. Si tratta solo del primo passo, l’inizio di un progetto che coinvolgerà aziende e sponsor e che soprattutto continuerà a rapportarsi con i cittadini». Sulla piattaforma wownature.eu (sviluppata da Etifor) è possibile partecipare anche ad iniziative di riforestazione con la medesima modalità di adozione, come WOWalps, per sostenere la rinascita delle aree montane colpite dal maltempo. Prosegue l'assessore: «Dopo i disastri dello scorso ottobre abbiamo voluto da subito essere vicini alle comunità montane in maniera concreta, decidendo di aprire la piattaforma anche ai progetti di riforestazione per le aree colpite. Sono quindi soddisfatta anche di questo risultato che ha visto oltre mille nuovi alberi acquistati».

Obiettivo 10mila nuovi alberi

Il successo delle prime settimane di attività di wownature.eu è solo il primo passo: «Stiamo continuando a lavorare per incentivare questa forma di collaborazione in cui crediamo molto - conclude Chiara Gallani -. Si tratta del primo innovativo progetto di creazione e cura di boschi urbani, di lunga durata: l’entusiasmo che ha sollevato in poche settimane non può far altro che spronarci a continuare su questa strada. I boschi urbani sono un’occasione per cambiare il volto della città assieme a chiunque voglia esserne parte. L’obiettivo è quello di avere 10 mila nuovi alberi per Padova e siamo certi di poterlo raggiungere».

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Veneto Strade: «In Corso Australia danno più grave del previsto»

  • Incidenti stradali

    «Siamo ai 220», poi lo schianto fatale: 35enne padovano muore dopo la diretta Facebook

  • Cronaca

    Giovane operaia ubriaca al volante: ritirata la patente e sequestrato il veicolo

  • Economia

    Coldiretti: maltempo, perso tutto il raccolto di fieno nei prati dell'Alta Padovana

I più letti della settimana

  • «Siamo ai 220», poi lo schianto fatale: 35enne padovano muore dopo la diretta Facebook

  • Dramma della solitudine: giovane stroncata in casa, era morta da giorni

  • Blitz in azienda, quasi metà degli operai sono irregolari. Pesanti sanzioni in arrivo

  • Pauroso frontale a Rubano: donna di 84 anni muore nello schianto

  • Scuolabus si ribalta: undici bambini feriti. Catturato l'autista in fuga, aveva bevuto

  • Il finocchio: le sue proprietà, le controindicazioni e gli usi in cucina

Torna su
PadovaOggi è in caricamento