Blocco del traffico, come funziona: il vademecum con tutte le informazioni utili

Livelli di allerta, misurazioni, limitazioni: ecco un sunto per orientarvi nell'ordinanza anti inquinamento. I dati completi sono reperibili sul sito del Comune di Padova

Dal 1 ottobre al 31 marzo il comune di Padova adotta le misure previste dall'accordo interregionale del Bacino padano e condivise con i Comuni capoluogo del Veneto, per ridurre l'inquinamento atmosferico e limitare gli sforamenti dei livelli di Pm10. Come lo scorso anno sono previsti diversi livelli di allerta, da verde a rosso, in base alla qualità qualità dell'aria monitorata da Arpav, sia per il traffico veicolare che per gli impianti di riscaldamento.

👉 LIMITAZIONI DEL TRAFFICO

👉 LIMITAZIONI PER GLI IMPIANTI TERMICI

Come funziona

L'iniziativa prevede tre livelli di allerta (verde, arancione, rosso) che scattano in base al superamento del valore limite giornaliero di 50 µg/m3 di Pm10. Le misurazioni sono affidate ad Arpav, che il lunedì e il giovedì trasmette al Comune un bollettino ufficiale. A partire dal giorno successivo (martedì e venerdì) scattano i livelli di allerta in caso di sforamento: arancio (allerta 1) dopo 4 giorni consecutivi di superamento del valore limite di 50 µg/m3, rosso dopo 10 giorni consecutivi. I livelli di allerta restano validi fino alla misurazione successiva.

I livelli

✅ Livello verde
É vietata la circolazione di:

  • autoveicoli (privati e commerciali) alimentati a benzina Euro 0 e Euro 1

  • autoveicoli (privati e commerciali) alimentati a diesel Euro 0, Euro 1, Euro 2 ed Euro 3

  • motoveicoli e ciclomotori a 2 tempi immatricolati prima dell'01/01/2000 o non omologati ai sensi della direttiva 97/24/CE.

Le limitazioni vengono applicate da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 18.30 (con esclusione dei giorni festivi infrasettimanali). 
É prevista la sospensione delle limitazioni nel periodo natalizio dal 16 dicembre al 6 gennaio. Inoltre è obbligatorio lo spegnimento del motore dei veicoli merci, durante le fasi di carico/scarico, e degli autoveicoli in caso di coda "lunga" ai semafori.

🔶 Livello arancio
Allerta 1 (dopo 4 giorni consecutivi di superamento del valore di 50 µg/m3 di Pm10)
É vietata la circolazione di:

  • veicoli (privati e commerciali) alimentati a benzina Euro 0 e Euro 1

  • veicoli (privati e commerciali) alimentati a diesel Euro 0, Euro 1, Euro 2, Euro 3, veicoli privati alimentati a diesel Euro 4

  • motoveicoli e ciclomotori a 2 tempi immatricolati prima dell'01/01/2000 o non omologati ai sensi della direttiva 97/24/CE.

Le limitazioni vengono applicate da lunedì a domenica dalle 8.30 alle 18.30. É prevista la sospensione delle limitazioni nel periodo natalizio dal 16 dicembre al 6 gennaio.
Inoltre è vietata la sosta con motore acceso per tutti i veicoli.

🔴 Livello rosso
Allerta 2 (dopo 10 giorni consecutivi di superamento del valore di 50 µg/m3 di Pm10)
É vietata la circolazione di:

  • veicoli (privati e commerciali) alimentati a benzina Euro 0 e Euro 1,

  • veicoli (privati e commerciali) alimentati a diesel Euro 0, Euro 1, Euro 2, Euro 3, Euro 4,

  • motoveicoli e ciclomotori a 2 tempi immatricolati prima dell'01/01/2000 o non omologati ai sensi della direttiva 97/24/CE.

Le limitazioni vengono applicate da lunedì a domenica dalle 8.30 alle 18.30. É prevista la sospensione delle limitazioni nel periodo natalizio dal 16 dicembre al 6 gennaio. Solo per gli autoveicoli commerciali diesel Euro 4 la limitazione è dalle 8.30 alle 12.30
É prevista la sospensione delle limitazioni nel periodo natalizio dal 16 al 26 dicembre.
Inoltre è vietata la sosta con motore acceso per tutti i veicoli.

Deroghe e casi eccezionali

Possono circolare i veicoli con motore elettrico o ibrido, veicoli alimentati a Gpl o gas metano e veicoli alimentati a benzina o a gasolio trasformati a Gpl o gas metano. 
Tutte le deroghe sono consultabili nell'ordinanza, disponibile nella sezione "Documenti" di questa pagina.
Autorizzazioni in deroga per casi eccezionali, rispetto ai casi previsti in ordinanza, possono essere rilasciate dal comando di polizia locale, che valuterà caso per caso.

Sanzioni

Chiunque violi le limitazioni previste alla circolazione è soggetto ad una sanzione amministrativa di 168 euro. In caso di reiterazione della violazione entro due anni si incorre nella sospensione della patente da 15 a 30 giorni.

Informazioni utili

Il Comune offre aggiornamenti sui livelli di allerta attraverso vari canali informativi: 
- sito istituzionale www.padovanet.it
- la pagina Facebook
- il profilo Twitter
Ufficio per le relazioni con il pubblico
- il numero della polizia locale 049.8205100

Arpav
I dati utili sono reperibili anche sul sito http://www.arpa.veneto.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Inferno in autostrada: esplode tir, carbonizzato l'autista, feriti due lavoratori

  • Tragedia in serata: uomo azzannato dai suoi rottweiler viene trovato senza vita dalla compagna

  • Addio digitale terrestre, cambia tutto per i televisori: come attrezzarsi

  • Sorpresa dalle previsioni meteo: neve in arrivo anche a Padova e provincia?

  • Scopre due persone che dormono nel suo garage: una era la proprietaria dell'immobile

  • Dormiva in un camper a Monselice una ricercata su cui pendeva una condanna a 10 anni

Torna su
PadovaOggi è in caricamento