Maltempo, scatta lo stato di attenzione in molte aree del Veneto

Dal pomeriggio di sabato 18 fino alle ore 14 di lunedì 20 maggio: dichiarato dal Centro Funzionale Decentrato della Regione del Veneto, non dovrebbe riguardare la provincia di Padova, dove però sono previste piogge per le prossime ore

Una doverosa sottolineatura: la provincia di Padova non rientra nell'elenco. Ma la pioggia non mancherà: previsto forte maltempo in tutto il Veneto nelle prossime ore.

Lo stato di attenzione

Questa la comunicazione diramata dalla Regione Veneto: "In riferimento alla situazione meteorologica attesa sul territorio regionale, come da avviso di condizioni meteo avverse emesso oggi, il Centro Funzionale Decentrato della Regione del Veneto, al fine di garantire un monitoraggio costante della situazione e la massima prontezza operativa del Sistema di Protezione Civile, ha dichiarato (conseguentemente alle previste precipitazioni a tratti diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, con quantitativi consistenti su Prealpi e pianura centro-settentrionale e localmente anche abbondanti) dal pomeriggio di sabato 18 fino alle ore 14 di lunedì 20 maggio lo stato di attenzione (da riconfigurare, a livello locale, in fase di preallarme/allarme, a seconda dell’intensità dei fenomeni) per criticità idrogeologica nei seguenti bacini idrografici:

  • Vene-H (Piave Pedemontano, province di BL e TV);
  • Vene-B (Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone, province di VI, BL, TV, VR);
  • Vene-C (Adige-Garda e Monti Lessini, provincia di VR).

Le previsioni del tempo

Queste le previsioni meteo dell’Arpav: "Sabato 18 maggio: tempo in prevalenza molto nuvoloso con precipitazioni a tratti diffuse specie sui settori centro-settentrionali (probabilità alta 75-100%), altrove sporadiche e più intermittenti (probabilità medio-alta 50-75%). Probabili locali rovesci o temporali. Quota neve sui 2000/2200 m temporaneamente un po’ inferiore in occasione di rovesci intensi. Temperature massime in generale diminuzione. Venti in pianura dai quadranti orientali moderati/tesi, specie sulla costa; in quota venti dai quadranti meridionali da tesi a moderati. Domenica 19 maggio: tempo in prevalenza molto nuvoloso salvo attenuazione della nuvolosità in serata sulle Dolomiti. Precipitazioni: sulla costa probabilità medio-alta (50-75%) di fenomeni sparsi, intermittenti; altrove probabilità alta (75-100%) di precipitazioni sparse, a tratti diffuse, con frequenti rovesci e temporali. Tendenza a diradamento dei fenomeni dalla serata. Limite della neve intorno a 2100/2300 m, localmente a quote inferiori in occasione di rovesci. Temperature minime senza variazioni di rilevo, massime stazionarie o in aumento. Venti in pianura fino alle prime ore moderati dai quadranti orientali, in successiva attenuazione; in quota moderati dai quadranti meridionali. Mare da molto mosso a mosso. Lunedì 20 maggio: permangono condizioni di tempo instabile, con cielo in prevalenza nuvoloso salvo sulla costa e pianura meridionale dove saranno più probabili delle locali schiarite. Precipitazioni: probabili precipitazioni sparse (probabilità medio-alta 50-75%), intermittenti, specie su zone montane, pedemontane e interne della pianura in particolare sui settori nord-orientali; localmente a carattere di rovescio o temporale con tendenza a esaurimento dei fenomeni in serata. Limite della neve intorno ai 2100/2300 m localmente più in basso. Temperature senza notevoli variazioni. Venti in pianura deboli/moderati da Ovest, sulla costa deboli, a tratti moderati dai quadranti meridionali; in quota deboli/moderati in rotazione da Sud-Ovest a Nord-Ovest. Mare mosso".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il trattore trancia un tubo di gasolio: la perdita fa scoprire l'allacciamento abusivo

  • Esce dal garage con la Porsche e si maciulla una gamba: grave incidente per un assicuratore

  • Gioca 5 euro, ne incassa 500mila: colpaccio col "Gratta e Vinci" in provincia di Padova

  • Gravissimo scontro tra un'auto e un camion: muore una donna di 52 anni

  • Tragedia sulle montagne trentine: morti due scalatori padovani

  • Tragedia al Portello: dalle acque del Piovego affiora un cadavere

Torna su
PadovaOggi è in caricamento