Come andare a scuola sicuri: il "Piedibus" e il progetto che coinvolge 19 istituti e 998 alunni

Firmata la convenzione per l’attivazione dei percorsi sicuri casa-scuola per la scuola primaria alla “Reggia dei Carraresi”

L'assessora Gallani insieme agli scolari

È stata firmata oggi dall'assessora all'Ambiente del Comune di Padova, dalla dirigente scolastica del primo Istituto Comprensivo e dai rappresentanti dei genitori la convenzione tra Comune di Padova e la scuola primaria “Reggia dei Carraresi” per i percorsi sicuri casa-scuola. Salgono a venti le scuole padovane nelle quali sono stati attivati questi percorsi.

Piedibus

Sono 38 i bambini della scuola che utilizzano, già dagli scorsi mesi tre nuove linee di Piedibus, inaugurate in via sperimentale il 10 gennaio (linea gialla), l’1 febbraio (linea arancione) e l’11 marzo (linea viola) e ora consolidate con la firma della convenzione. Un’esperienza, quella dei percorsi sicuri casa-scuola, promossa sin dal 2004 dall’Amministrazione Comunale per favorire una mobilità sostenibile nell’ambito del progetto Vado a scuola con gli amici. La richiesta di istituire nuovi percorsi sicuri casa-scuola è stata fortemente voluta dalle famiglie, come dimostra l’ampia disponibilità raccolta tra i genitori a fare da “autisti” nelle linee di piedibus. Tre diversi percorsi che partendo da via Euganea, corso Milano e via Santa Lucia, attraversano il centro storico e ne raggiungono uno dei luoghi simbolo, storica residenza dei Da Carrara, signori della Padova del 1300, e da molti decenni sede di una scuola primaria molto frequentata.

Obiettivo

Il Progetto Vado a scuola con gli amici è rivolto ai bambini delle scuole primarie e secondarie di primo grado di Padova, agli insegnanti, ai genitori e a tutte le persone che abitano o lavorano nel quartiere. L’obiettivo è la collaborazione di genitori e insegnanti, individuare e attivare i Percorsi Sicuri Casa-Scuola, allo scopo di diminuire il traffico nelle vicinanze della scuola e quindi migliorare la qualità dell’aria che respiriamo ogni giorno.

Percorsi sicuri

I Percorsi Sicuri Casa-Scuola permettono ai bambini di raggiungere la propria scuola con mezzi di trasporto non inquinanti in totale autonomia o accompagnati da genitori, nonni o zii volontari.
Il Comune di Padova propone e sostiene sin dal 2004 l’attivazione dei Percorsi Sicuri Casa-Scuola perché offrono ai genitori una valida e sicura alternativa all’accompagnamento in auto e soprattutto consentono ai bambini di vivere piccole esperienze quotidiane che tutti, fino a pochi anni fa, abbiamo potuto fare: camminare e chiacchierare con gli amici, conoscere il quartiere individuando propri punti di riferimento, accrescere progressivamente l’autonomia, l’autostima, la consapevolezza di saper affrontare quelle situazioni che fanno parte del vivere in città.

Piedi

I Piedibus sono formati da una carovana di bambini che va a scuola a piedi, accompagnata da uno o più adulti volontari. I Millepiedi sono un gruppo di bambini che va a scuola a piedi in totale autonomia, senza la presenza di adulti. I Bicibus sono formati da un gruppo di bambini/ragazzi che va a scuola in bicicletta, su percorsi segnalati e messi in sicurezza. Ogni percorso di piedibus, millepiedi o bicibus ha un capolinea e una o più fermate intermedie, ad orari prestabiliti.
 

Potrebbe interessarti

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Tumori, scoperto il meccanismo per il controllo della proliferazione cellulare

  • Ferragosto da bollino rosso sulle autostrade venete: giorni di traffico intenso

  • Al top in Italia e nel mondo: Università di Padova al 160esimo posto su 20mila atenei valutati

I più letti della settimana

  • Terribile frontale auto-moto, gamba amputata per i due centauri padovani: sono in pericolo di vita

  • Decide di farla finita lanciandosi dal terzo piano di un hotel del centro: tragico suicidio a Padova

  • Ferragosto di sangue: lo schianto in autostrada è violentissimo, muore a 22 anni

  • Fermata e soccorsa mentre corre nuda in centro a Padova: «Sono sonnambula»

  • Tentato stupro vicino alla sagra: strattonata e trascinata da due uomini verso un vicolo

  • Drammatico incidente stradale nella Bassa: 36enne muore in ospedale per le gravi lesioni subite

Torna su
PadovaOggi è in caricamento