In 200 commercianti di ACC sotto il comune: «Più posti auto alla Prandina, no al tram in Corso Milano»

In circa duecento, tra commercianti, residenti e facenti parte di diversi comitati, come i “No rotaie”, si sono dati appuntamento alle 13 sul Liston per manifestare contro la nuova viabilità in corso Milano

In circa duecento, tra commercianti, residenti e facenti parte di diversi comitati, come i “No rotaie” si sono dati appuntamento alle 13 sul Liston per manifestare contro la nuova viabilità in corso Milano. Quello che chiedono più di tutto sono più posti auto alla Prandina: «Ne servono almeno mille, dichiara Massimiliano Pellizzari dell’Associazione dei Commercianti del Centro (ACC).

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’attacco è diretto al vice sindaco Arturo Lorenzoni, che ha anche la delega sulla mobilità: «Il cantiere in Corso Milano, l’idea della doppia pista ciclabile penalizza i commercianti di tutto il centro storico. Perché si è scelto di farla a due corsie invece che a una sola? I posti auto alla Prandina vanno aumentati, bisogna portarla fino a mille posti per parcheggiare le auto. Non c’è altra strada». Parla al megafono Pellizzari, a sostenerlo oltre a commercianti e residenti anche tutta l’opposizione. Presenti infatti la candidata alle europee per la la Lega, Paola Ghidoni, i consiglieri di Libero Arbitrio, Vanda Pellizzari della Lista Bitonci insieme al leghista Alain Luciani e ad Eleonora Mosco del gruppo misto. Presente anche l'ex presidente di Aps all'epoca del sindaco Massimo Bitonci, Paolo Rossi. 

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dal canto suo il vice sindaco, Arturo Lorenzoni, in mattinata colloquiando con i giornalisti ha espresso sorpresa per questo tipo di iniziativa: «Tra Prandina e via Codalunga ci sono di fatto circa 250 parcheggi in più. Che prima non c’erano. Parcheggiare alla Prandina per chi deve raggiungere Corso Milano o il centro è una ottima soluzione, di cui beneficiano anche i commercianti di quelle stesse vie perché c’è molto più flusso di persone». Anche il tram è in discussione: «E’ dal 2004 che si parla del tram, stupisce che c’è chi se ne sia accorto solo oggi». Si discute anche sulla opportunità di due piste ciclabili: «Sono stati i tecnici a farci ragionare su questa soluzione e a farci capire quanto sia più utile organizzata in questo modo. In corso Milano i lavori sono ancora in corso e non capisco come si possa essere contro una cosa che nessuno ha ancora visto ultimata».

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Salutando il vice sindaco ricorda che doman, venerdì 23 maggio, c’è una nuova mobilitazione mondiale per il clima: «Bisogna pensare a come cambiare la mobilità in città. In tutte le città, non solo a Padova. Per questo milioni di giovani si danno appuntamento per manifestare a favore di politiche meno impattanti sull’ambiente, come accadrà domani. Lo fanno in tutto il mondo, non solo nella nostra città». Prima di salutare una battuta: «Ormai non mi stupisco più di nulla, si è riusciti a fare polemica pure sul colore delle biciclette (le MoBike arancioni, n.d.r.) per non parlare poi di chi ha approfittato di un unico fatto negativo relativo a questa nuova esperienza che i dati invece ci dicono essere davvero molto apprezzate dalla cittadinanza. Io sono sempre dell'idea che fare politica significa affrontare le questioni e cercare le soluzioni migliori, gli slogan e le polemiche pretestuose le lascio volentieri ad altri». 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Padova usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cani e proprietari: emergenza Coronavirus, come comportarsi col proprio animale

  • Michele, con la famiglia in isolamento per senso di comunità

  • Live - Coronavirus: morto Adriano Trevisan, altri 9 casi accertati a Vo'. Università chiuse

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: nuovi casi in provincia, negativo il tampone del presunto "paziente zero". Scuole, università, uffici chiusi

  • Coronavirus, c'è un contagiato a Vigodarzere. É uno degli infettati a Dolo

  • Due contagiati nel comune di Saccolongo: a scriverlo il sindaco su Facebook

Torna su
PadovaOggi è in caricamento