Arcella, dopo lo sgombero il corteo

Sabato 14 settembre, alle 17.30, tutti coloro che hanno fatto vivere lo spazio occupato Berta promuovono un corteo per le vie dell'Arcella che partirà da Via Callegari e si concluderà in Piazzale Azzurri d'Italia

Sabato 14 settembre, alle 17.30, tutti coloro che hanno fatto vivere lo spazio occupato Berta, promuovono un corteo per le vie dell'Arcella che partirà da Via Callegari e si concluderà in Piazzale Azzurri d'Italia.

Corteo

«Un corteo che dimostrerà una cosa evidente: il quartiere sta con Berta - dichiarano gli occupanti sgomberati - e sui giornali si è parlato di lamentele e di firme contro l'esperienza di mutualismo che in soli quattro mesi ha messo in piedi una miriade di attività. Noi queste firme non le abbiamo mai viste e le lamentele si contano sulle dita di una mano. Le persone che abitano qui stanno con Berta perché le nostre attività servono, perché in Berta hanno trovato un luogo di ascolto e solidarietà, un luogo che ha risposto a necessità materiali. Tutto questo rischia di essere messo in discussione dall'attacco dell'Ater e della questura. L’Ater che lascia in lista di attesa 9 famiglie su 10 di quelle che avrebbero diritto a un alloggio. Che a tutti gli altri aumenta i canoni di affitto per rimpinguare il proprio bilancio già in attivo di parecchi milioni. E che tratta il patrimonio pubblico, costruito per rispondere a bisogni e rispettare dei diritti, in un bene finanziario con cui battere cassa».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Tragico schianto sulla Piacenza-Brescia: muore autotrasportatore padovano

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

  • Cantine aperte, degustazioni, fiere, concerti e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

  • Stragi del sabato sera, maxi servizio di repressione in provincia: più di 200 persone controllate

Torna su
PadovaOggi è in caricamento