Comune, per scacciare l’anti-politica i partiti si alleano nella “Carta di Pisa”

E' stato presentata oggi a Palazzo Moroni dall'assessore Claudio Piron una sorta di patto che l'associazione dei Comuni chiede di sottoscrivere a tutti i candidati e amministrazioni alle prossime elezioni per tornare ad una politica sana

Si chiama “Carta di Pisa” ed è un patto politico “vecchia maniera” per tornare a una politica sana presentato quest’oggi dall'assessore e referente nazionale di avviso pubblico Claudio Piron.

POLITICA SANA. L'associazione dei Comuni chiede di sottoscrivere questo patto “etico” a tutti i candidati e amministrazioni alle prossime elezioni per tornare ad una politica sana: senza corruzione, senza infiltrazioni mafiose, senza gli scandali che ne stanno pericolosamente minando la credibilità.

QUANTO COSTANO GLI SCANDALI. Scandali e corruzione che vengono stimati in un giro d’affari di 150 miliardi, per qullo mafioso, 60 miliardi per quello della corruzione e 120 miliardi di euro all'anno per l'evasione fiscale.

"DARE L'ESEMPIO". L’assessore Claudio Piron commenta così: “Oggi più che mai noi amministratori dobbiamo dare l'esempio perchè il cittadino non vuole più parole ma fatti concreti. Dobbiamo lambire la sfiducia nelle istituzioni, per una ripartenza, credibile”.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

  • Cantine aperte, degustazioni, fiere, concerti e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

  • Tragico schianto sulla Piacenza-Brescia: muore autotrasportatore padovano

Torna su
PadovaOggi è in caricamento