Conselve, Movimento 5 stelle: "Il sindaco nega pretestuosamente i documenti"

Il movimento consigliare di opposizone critica: "Oltre all’inosservanza delle regole, Ruzzon ha la coda di paglia?"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Dall'insediamento del Movimento 5 stelle tra i banchi dell'opposizione, ad oggi, il Ns consigliere Martinello ha richiesto diversi documenti, in special modo sui nodi e le vicende più calde, che necessitano chiarezza nel variegato ed occulto panorama amministrativo di Conselve, tra i quali: la variante del capannone artigianale in zona ind.le, il bilancio, la questione sicurezza della scuola elementare Leonardo da Vinci, il costo dei PAT e la Distilleria Bonollo.

Ingente la mole di documenti richiesti e notevole il contrasto che la giunta ha messo in atto per fermare la valanga a 5 stelle che si è abbattuta sull'amministrazione Ruzzon. Il Movimento di Conselve, ispirato a Beppe Grillo, sta ostinatamente e senza tregua, ricercando nel Comune di Conselve la trasparenza e la chiarezza che, sembra proprio abbiano da tempo traslocato da palazzo Zen…

Stante il regolamento comunale, ad un consigliere DEVONO essere consegnati i documenti richiesti entro 5 giorni, massimo 30 in casi eccezionali...ebbene, sia nei casi sopra citati ma soprattutto nei casi specifici del PAT e della Bonollo per la nota vicenda dell'ampliamento e dell'iter piuttosto controverso, l'ostinazione della giunta Ruzzon a non concedere i documenti richiesti ma anzi addirittura negandoli e poi riesumarli d'incanto oppure consegnandoli a singhiozzo o non consegnarli affatto…, fanno emergere l'arroganza e lo strapotere tipici di "un regime", come d'altronde evocato all'indirizzo di Ruzzon dopo l' esito elettorale, dal Ns consigliere Martinello.

"Siamo più dai Carabinieri o in Procura per i numerosi esposti alla Magistratura contro questo ripetuto, palese e strumentale OSTRUZIONISMO, che in Municipio…" sbòtta appunto Luca Martinello e rincara la dose " la maleducazione e la sovversione dei crismi costituzionali del Sindaco Ruzzon non conosce nessun limite! Ma siamo fiduciosi nella Magistratura! Cosa si nasconde dietro a questo atteggiamento di maggioranza-opposizione? La Paura di qualche scandalo che può emergere? Omissioni? Di cosa ha tremendamente paura Ruzzon??? Martinello, amaramente si domanda :"Cosa si deve fare per aver ragione di abusi ed omissioni così gravi, in termini di Diritti e trasparenza? Non sarà mica il caso di ricorrere all'esercito o perlomeno al commissariamento per indegno esercizio ed abuso di potere?".

Torna su
PadovaOggi è in caricamento