La consigliera Pellizzari, il parcheggio alla Prandina e la scorpacciata di ciliegie

Assente alla seduta in cui si votava la permuta tra Prandina e via Anelli, lei che è sempre stata una grande sostenitrice del parcheggio alle porte della città si è presentata alla conferenza stampa di Coalizione Civica: "Qui per ascoltare"

Curiosa la presenza, come uditrice, della consigliera Vanda Pellizzari della Lista Bitonci, alla conferenza di Coalizione Civica. Tema all'ordine del giorno: la Prandina. 

L'anomalia

A parte l'anomalia, è insolito vedere assistere alla conferenza stampa di un gruppo chi non ne fa parte. Ancora di più se, sempre stando a voci che in certi corridoi corrono davvero veloci, la sua assenza in consiglio comunale lunedì, sia stata dovuta a una divergenza di opinione rispetto al voto negativo dell'opposizione sulla vicenda Prandina. Nella seduta in cui si votava la permuta tra l'ex caserma e via Anelli, si è notata eccome la sua assenza.

Le ciliegie

E' da anni che si batte affinché lì si faccia un parcheggio. "Non c'è nessun caso - ha spiegato la consigliera eletta nella Lista Bitonci - ho solo mangiato troppe ciliegie e mi hanno fatto male. Solo per questo non c'ero". 

Potrebbe interessarti

  • Tre concorsi pubblici per 100 nuove assunzioni: ecco come iscriversi

  • È vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

  • Pfas, prosegue il piano di screening: quasi 52.000 persone invitate e più di 31.000 visitate

  • Consigli e suggerimenti per avere la lavastoviglie pulita e profumata

I più letti della settimana

  • Impatto fatale sul guardrail tra i monti del Trentino: muore motociclista 33enne di Rubano

  • Si schiantano su un campo dopo lo scontro in autostrada: sei feriti di cui due gravi

  • Frontale tra due auto, una finisce nel fosso. Due feriti, donna elitrasportata

  • Donna rapinata sui Colli: con il marito insegue il bandito, lui li minaccia con un mattone

  • Arresto cardiaco durante l'inaugurazione del "Pride Village": ricovero d'urgenza in ospedale

  • Malore al Pride Village, decesso in ospedale per il 28enne colpito da arresto cardiaco

Torna su
PadovaOggi è in caricamento