Elezioni, sondaggi a confronto. Bitonci: "Nessun testa a testa, io 44%, Giordani 28%"

Diffuso venerdì mattina l'esito del sondaggio commissionato dalla Lega Nord Liga veneta alla società Swg in vista delle prossime amministrative al Comune di Padova

Un risultato molto distante, è quello che si evince mettendo a confronto il sondaggio commissionato dal candidato a sindaco di Padova di Pd e Ncd alla società bergamasca Twig, secondo cui il consenso dei padovani si attesterebbe sul 39-43% per entrambi, Massimo Bitonci e Sergio Giordani, e quello presentato, invece, venerdì mattina, dall'ex primo cittadino leghista.

IL SONDAGGIO DI BITONCI. Quest'ultimo, commissionato dalla Lega Nord Liga veneta alla società Swg in vista delle prossime amministrative al Comune di Padova, ha preso in esame il parere di 600 persone ed è stato completato giovedì (diversamente, l'altro risale ad un mese fa). Secondo questo sondaggio, il 44% dei padovani voterà per il sindaco uscente Massimo Bitonci (candidato della Lega Nord e centrodestra), mentre solo il 28% intende esprimere la propria preferenza per Sergio Giordani (candidato del Partito Democratico e centrosinistra); per quanto riguarda le intenzioni di voto del resto dei campionati, il 13% voterà per il candidato ancora da individuare del Movimento 5 Stelle, l'8% per Arturo Lorenzoni (Coalizione civica), il 2% per Luigi Sposato (lista civica), il 2% per un eventuale candidato Ncd, il 3% per altro.

GLI INDECISI. Un altro risultato che emerge dal sondaggio diffuso venerdì dalla Lega Nord è l'alta percentuale degli indecisi, una forbice compresa tra il 42% e il 53%.

BITONCI: "PUNTO A VINCERE AL PRIMO TURNO". "Questi risultati riflettono quello che sento in giro per la città, per questo ho una sensazione molto buona e punto a vincere al primo turno", ha affermato Massimo Bitonci, precisando che il suo sondaggio "è stato affidato ad una società certificata a livello nazionale" e definendo "una scorrettezza" la diffusione dei dati del sondaggio di Giordani, che davano entrambi i candidati testa a testa.

GIORDANI: "". "Io mi dedico alla politica da 5 settimane, lui da 20 anni - ha commentato Giordani, riferendosi al suo avversario della Lega - io ho appena iniziato a incontrare i padovani e ad ascoltarli davvero, lui da anni dice di essere nei quartieri fino a sera. Solo qualche settimana fa raccontava che avrebbe vinto al primo turno con il 60% di preferenze: sono bastate cinque settimane di campagna e adesso lui stesso ammette di non arrivare al 45%. Poi il sondaggio evidenzia che sono decine di migliaia i padovani indecisi o che pensano di non andare al voto. Sono cittadini che aspettano una svolta e ai quali vogliamo parlare uno ad uno. Sono quindi molto fiducioso".

Potrebbe interessarti

  • I rimedi naturali per allontanare api, vespe e calabroni senza danneggiare l’ambiente

  • Sempre più in alto: l'Università di Padova scala 15 posizioni nella classifica mondiale degli atenei

  • Formiche, i metodi naturali per allontanarle da casa

  • 600 nuovi letti di ultima generazione per l'ospedale di Padova

I più letti della settimana

  • Si ferma per far attraversare un pedone e viene centrato: muore un motociclista

  • Distrutte 200 vigne di prosecco: grave atto vandalico nella Bassa Padovana

  • Drammatico scontro tra un'auto e una moto: 28enne elitrasportato, è gravissimo

  • Vola dal terzo piano e si schianta in giardino: cadavere scoperto da un vicino

  • Solstizio d’estate, aperitivi, manifestazioni, cene sui Colli e sagre: il weekend a Padova

  • Una “concentrazione” d'oro: “I tre Forcellini” sbancano “Reazione a Catena”

Torna su
PadovaOggi è in caricamento