Il prof. Arturo Lorenzoni vince le primarie: è lui il candidato sindaco per Coalizione civica

Domenica lo scrutinio a cui hanno partecipato 820 votanti. La vittoria con 581 preferenze (71%). Secondo Umberto Curi con 184 (22,5%) e terza Floriana Rizzetto con 52 voti (6,5%)

A destra Lorenzoni alle urne per le primarie che lo hanno visto trionfare

Padovano, 50 anni, sposato e con tre figli, ingegnere, docente universitario al Bo di Economia dell’energia, con una lunga collaborazione di ricerca anche con l’università Bocconi, esperto appassionato delle politiche per l’energia e per l’ambiente. È su di lui, Arturo Lorenzoni, una "competenza prestata alla politica", che è ricaduta la scelta della maggioranza degli 820 elettori che domenica si sono presentati al ristorante biologico Ca' Sana, per la scelta del candidato sindaco che rappresenterà il movimento di Coalizione Civica per Padova alle prossime amministrative.

I VOTI. L'esito dello scrutinio, che si è tenuto subito dopo la chiusura del seggio alle 21, ha visto trionfare Lorenzoni con 581 voti (71%). Secondo il candidato Umberto Curi con 184 preferenze (22,5%), professore emerito di Storia della filosofia all’università di Padova. Terza Floriana Rizzetto con 52 voti (6,5%), presidente del comitato provinciale dell'Anpi-Associazione nazionale partigiani d’Italia.

SPECIALE ELEZIONI: GLI ALTRI CANDIDATI IN LIZZA PER PADOVA

ASSIEME AL PD? Spetterà ora all’assemblea plenaria decidere se Coalizione Civica correrà da sola o se si alleerà con il Pd per un nuovo turno di primarie.

CHI È. Lorenzoni è anche un appassionato di sport e ha praticato il rugby nelle file del Petrarca dalle giovanili, nelle quali ha vinto un titolo italiano e perso una finale, fino a una lunga militanza nella Tre Pini in vari campionati. Presente in numerosi comitati scientifici, è impegnato anche su altri fronti: ha fondato nel 2008 con alcuni colleghi universitari lo spin off Galileia, per fornire servizi innovativi per l’energia. Rappresenta l’università nel consiglio dello spin off LightCube, è stato uno dei soci fondatori dell’incubatore M31. È referente del Dipartimento di Ingegneria Industriale per la disabilità, ha avuto la delega per i rapporti con le università cinesi con il rettore Zaccaria ed è membro del consiglio dell’Istituto Confucio di Padova. Ha un lungo percorso nel volontariato e nella cooperazione internazionale (è uno dei fondatori di una scuola di informatica in Kenia nel 1994, oggi una delle maggiori del paese), è presidente di Fondazione Fontana onlus.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Inferno in autostrada: esplode tir, carbonizzato l'autista, feriti due lavoratori

  • Tragedia in serata: uomo azzannato dai suoi rottweiler viene trovato senza vita dalla compagna

  • Addio digitale terrestre, cambia tutto per i televisori: come attrezzarsi

  • Sorpresa dalle previsioni meteo: neve in arrivo anche a Padova e provincia?

  • Dormiva in un camper a Monselice una ricercata su cui pendeva una condanna a 10 anni

  • Scopre due persone che dormono nel suo garage: una era la proprietaria dell'immobile

Torna su
PadovaOggi è in caricamento