Ballottaggio, Borile M5S:“Non daremo indicazioni di voto ai nostri elettori"

In vista del secondo turno di votazioni a Padova, il candidato sindaco pentastellato ci tiene a precisare quelle che sono le regole del Movimento che impongono ai portavoce di non rilasciare indicazioni di voto di nessun genere

Al primo turno elettorale a Padova hanno raccolto il 5,25% dei consensi, un risultato ben al di sotto delle aspettative, ora, in vista del ballottaggio del 25 giugno prossimo, il candidato sindaco pentastellato Simone Borile ha dichiarato: “Non daremo indicazioni di voto ai nostri elettori né pro, né contro i due contenenti. Lasciamo ai nostri elettori piena libertà di coscienza in cabina elettorale, voglio che questo sia ben chiaro".

FUTURO. Le regole del Movimento impongono infatti ai portavoce di non rilasciare indicazioni di voto di nessun genere. “Noi – spiega Borile – stiamo già pensando al futuro del Movimento a Padova. Partiamo da questo risultato, che valuteremo oggettivamente, per costruire una nuova partecipazione ai valori e al progetto del Movimento 5 Stelle in città”.

Potrebbe interessarti

  • Tumori, scoperto il meccanismo per il controllo della proliferazione cellulare

  • Infarto e ictus, team di ricercatori padovani trova la "porta" che diminuisce i danni al cuore

  • Potassio: come assumerlo e perché fa bene a cuore, reni e ritenzione idrica!

  • Sette momenti in cui è fondamentale lavarsi le mani in casa

I più letti della settimana

  • Si schiantano con l'auto contro un platano: passeggera elitrasportata in ospedale, è grave

  • Fermata e soccorsa mentre corre nuda in centro a Padova: «Sono sonnambula»

  • Tenta il suicidio nel Bacchiglione: trascinata a riva da un passante, è gravissima

  • Pauroso schianto tra due auto, feriti i conducenti. Interviene l'elisoccorso, strada chiusa

  • Pedone falciato da un'auto all'altezza del cantiere: due i feriti

  • Litigio tra pazienti allo studio medico: costole rotte e denunce per due pensionati

Torna su
PadovaOggi è in caricamento