Elezioni regionali 2015 in Veneto Come si vota sulla scheda

Tutte le informazioni utili per esprimere regolarmente la propria preferenza nei confronti della lista e dei nomi dei candidati prescelti

QUANDO. Domenica 31 maggio 2015, dalle ore 7 alle 23, si vota per l'elezione del consiglio regionale e del presidente della giunta regionale.

TESSERA ELETTORALE. Si consiglia di verificare per tempo che la propria tessera elettorale contenga ancora spazi disponibili per la timbratura. Nel caso fossero esauriti, è opportuno richiedere per tempo una nuova tessera all'ufficio elettorale del proprio comune di appartenenza. Per ricevere la nuova tessere elettorale è necessario esibire la tessera completata. Nel caso in cui l'interessato non possa presentarsi personalmente per richiedere o ritirare la tessera, può incaricare un familiare o delegare una terza persona con un'apposita dichiarazione, alla quale va allegata copia del documento di identità del dichiarante.

AGEVOLAZIONI VIAGGIO. Gli elettori che devono tornare nel proprio comune di iscrizione elettorale per votare possono usufruire delle agevolazioni di viaggio applicate da enti o società che gestiscono i servizi di trasporto. Per approfondimenti consultare la circolare della Prefettura di Padova.

COME SI VOTA. La scheda di voto è di colore verde (tonalità pantone green-u). Alla circoscrizione di Padova (che coincide col territorio della Provincia di Padova) sono assegnati 9 consiglieri. È  possibile esprimere un voto disgiunto e una preferenza:

- L’elettore esprime il suo voto per una delle liste provinciali tracciando un segno sul relativo contrassegno e può esprimere un solo voto di preferenza scrivendo il cognome, ovvero il nome e cognome, di uno dei candidati compresi nella lista stessa. L’elettore esprime il suo voto per uno dei candidati alla carica di presidente della giunta tracciando un segno sul contrassegno o sul nome del candidato presidente collegato alla lista per la quale esprime il voto.

- L’elettore può alternativamente esprimere il proprio voto per un candidato alla carica di presidente della giunta non collegato alla lista prescelta tracciando un segno sul relativo contrassegno o sul nome del candidato.

- L’elettore può anche esprimere soltanto il voto per il candidato presidente della giunta senza alcun voto di lista, tracciando un segno sul contrassegno o sul nome del candidato prescelto. In tal caso il voto si intende validamente espresso anche a favore della coalizione a cui il candidato presidente votato è collegato.

- Qualora l’elettore esprima il suo voto soltanto per una lista provinciale il voto si intende validamente espresso anche a favore del candidato presidente collegato alla lista.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

  • Cantine aperte, degustazioni, fiere, concerti e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

  • Grande fiera nel pieno centro del paese: deviazioni per auto e bus

Torna su
PadovaOggi è in caricamento