Emergenza Covid-19, operatori sanitari a rischio: informate tutte le procure del Veneto

Mancano i dispositivi di protezione, la denuncia è del sindacato di base Usb: frattanto si parla di decine di infetti tra il personale dei nosocomi berici ma Regione e Ulss non commentano

In queste settimane drammatiche di emergenza da Covid-19 gli ospedali del Veneto hanno patito una «insufficiente o addirittura inesistente fornitura di idonei dispositivi di protezione individuale». È questo il succo della denuncia del vicentino Claudio Germano Raniero, segretario veneto del sindacato di base Usb, il quale ha condensato tutte le sue preoccupazioni in un esposto indirizzato alle procure di Venezia, Rovigo, Verona, Padova, Vicenza, Treviso e Belluno. La novità è emersa oggi 22 marzo dopo che la stessa Usb ha diramato una breve nota anche se, più nel dettaglio, l'esposto era stato inviato alla magistratura il 20 di marzo.

Continua a leggere su Vicenza Today


 


 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: quattro morti in provincia di Padova, anche il custode di Villa Marin

  • Coronavirus, Zaia: «Si tornerà alla normalità, ma gradualmente. Non abbassiamo la guardia»

  • Pm10 alle stelle negli ultimi tre giorni a Padova e provincia: ecco le motivazioni

  • Rientra e trova la compagna esanime: stroncata in casa da un malore fatale

  • «Via libera alla vendita di piante e fiori»: boccata di ossigeno per 450 aziende padovane

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: altri anziani morti, a Padova 2,3 positivi ogni mille abitanti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento