Il Veneto torna a respirare: la Giunta regionale sblocca oltre 73 milioni di euro

Si tratta di risorse finora vincolate dalle norme di bilancio statali e che verranno utilizzate entro fine 2018. Forcolin: “Un’ulteriore boccata d’ossigeno al tessuto socio-economico della nostra regione”

In principio furono circa 32 milioni di euro. Ora sono ancor di più: la Giunta regionale ha difatti provveduto a reiscrivere nel bilancio 2018 risorse per un importo complessivo di oltre 73 milioni di euro di quota di avanzo di amministrazione, finora non utilizzate a causa dei vincoli imposti dalle norme di bilancio statali.

La distribuzione

Per la precisione l'ammontare è di 73.194.152,33 milioni di euro, che verranno riutilizzati in numerosi campi e in tutto il Veneto: nell’ambito della manovra circa 25 milioni sono stati destinati ad interventi nell’ambito della Legge Speciale e del ripristino ambientale della laguna di Venezia, 16 milioni all’area sanitaria, 11 milioni a difesa del suolo, ambiente e protezione civile, 11 milioni ad infrastrutture e trasporti, 5 milioni al sociale, 1,3 milioni all’agroalimentare.

“Risorse pagate entro fine anno”

Gianluca Forcolin, vicepresidente e assessore al bilancio, spiega: “Tecnicamente si tratta di un provvedimento che dispone una variazione al bilancio di previsione e al Documento Tecnico di Accompagnamento al bilancio di previsione e consente perciò l’utilizzo della quota accantonata e vincolata del risultato di amministrazione. L’iscrizione di queste risorse fa riferimento alla normativa contabile (all’art. 42 del D.Lgs. 118/2011 in materia di armonizzazione contabile) che distingue il risultato di amministrazione in fondi liberi, fondi accantonati, fondi destinati agli investimenti e fondi vincolati”. Aggiunge Forcolin: “È un’ulteriore boccata d’ossigeno al tessuto socio-economico della nostra regione. Le risorse messe a disposizione dovranno essere infatti impegnate e pagate ai diretti interessati entro la fine dell’anno. La Regione del Veneto continua così a snocciolare numeri importanti, nonostante i tagli ed i vincoli di bilancio imposti dal governo centrale. In attesa della sospirata autonomia il Veneto, come sempre, si rimbocca le maniche e ottimizza ogni spazio di manovra possibile per aiutare cittadini ed imprese”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Tragico schianto sulla Piacenza-Brescia: muore autotrasportatore padovano

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

  • Cantine aperte, degustazioni, fiere, concerti e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

Torna su
PadovaOggi è in caricamento