Decreto sicurezza, il sindaco Giordani: «Va corretto, alla riunione Anci proporrò incontro con Conte»

Giovedì 10 riunione del direttivo Anci: «Come è stato per il bando periferie, sono certo che il Presidente del Consiglio comprenderà le nostre preoccupazioni, per questo propongo di parlare col Premier»

Il sindaco di Padova, Sergio Giordani

L’inizio di anno, dal punto di vista politico, è caratterizzato dalla discussione sul decreto sicurezza. Le preoccupazioni di molti primi cittadini includono anche il sindaco di Padova, Sergio Giordani: «Confido molto nell’incontro che terremo come Anci, giovedì 10 gennaio prossimo, dove proporrò un incontro con il premier Giuseppe Conte. Come è stato per i fondi del bando periferie, sono certo che ci saprà ascoltare. Pericoloso e dannoso interrompere un percorso già avviato con tanti cittadini stranieri».

Preoccupazione

«Sono molto preoccupato, certo. E’ paradossalmente - spiega Giordani - una situazione di poca sicurezza, quella che esce da questo decreto, per quanto riguarda i cittadini che sono nel nostro territorio, inseriti in percorsi che vanno proprio nella direzione di inserire questi nuovi cittadini. Questo vuol dire tenerli lontano da chi si vuole approfittare della fragile situazione in cui si verrebbero a trovare con l’applicazione di questo decreto».

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Leggi

Si è parlato di disobbedienza civile da parte dei sindaci rispetto a questa parte del provvedimento: «Le leggi vanno rispettate,  su questo - spiega ancora il sindaco Giordani - non si discute. Altrimenti sarebbe l’anarchia, ma porre delle criticità e cercare di migliorarle è un dovere della politica».

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Partito dei sindaci

Come già in altre occasioni, non è una novità che quando i sindaci fanno fronte comune si torna a parlare di un ipotetico "partito dei sindaci". Chiediamo anche a Giordani se è uno scenario possibile: «Non c’è un partito dei sindaci, c’è una volontà comune di affrontare insieme problematiche che coinvolgono tutti noi amministratori, per risolverle».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

Torna su
PadovaOggi è in caricamento