Interrogazione di Bitonci: “Di chi la responsabilità per bilanci comunali sovrastimati per Imu?”

Il parlamentare padovano ha presentato la propria richiesta di delucidazioni in merito alle eventuali responsabilità degli amministratori locali in sede di approvazione del bilancio previsionale e a fronte della posta dell'Imu

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

"E' il caso che il Governo intervenga rapidamente precisando quali sono le eventuali responsabilità degli amministratori locali che approvano un bilancio dove i valori dell'Imu sono forniti dal centro e non, come dovrebbe invece essere, basati su stime dell'ente locale".

Con queste parole l'onorevole padovano Massimo Bitonci spiega le ragioni che lo hanno portato a presentare una interrogazione parlamentare per chiedere delucidazioni in merito alle eventuali responsabilità di un sindaco, piuttosto che di un consigliere, in sede di approvazione del bilancio previsionale e a fronte della posta dell'Imu.

In base ad un tecnicismo legislativo, infatti, gli enti locali - in fase di predisposizione dei bilanci previsionali per l’esercizio 2012 da approvarsi entro il 30 giugno - iscrivono a bilancio il gettito derivante dall’applicazione dell’Imu ad aliquote ordinarie sulla base dei valori stimati dal ministero dell’Interno. Il problema è, tuttavia, che tali valori appaiono, nella maggioranza dei casi, assolutamente elevati, tanto che diversi amministratori si sono posti il dubbio se possa considerarsi "veritiero ed attendibile" un bilancio comunale che reca dei valori evidentemente sovrastimati.

"Siamo arrivati al paradosso: i sindaci devono assumersi responsabilità per proiezioni e valori che nemmeno sanno come sono state calcolati, per poi, magari tra qualche anno, rispondere degli stessi. E' quanto mai opportuno, a questo punto - conclude Bitonci - che il Governo precisi chiaramente come non sussista responsabilità alcuna da parte degli amministratori locali qualora, nel tempo, tale gettito dell'Imu fosse dichiarato errato".

Torna su
PadovaOggi è in caricamento