Marta Nalin: «Lo sfruttamento di prostituzione e lavoro è un reato. Le vittime di tratta sono soggetti fragili che vanno tutelati»

Anche a Padova si svolgeranno una serie di iniziative in occasione della Giornata Europea contro la Tratta, che si celebra il 18 ottobre

Anche a Padova si svolgeranno una serie di iniziative in occasione dellea Giornata Europea contro la Tratta che si celebra il 18 ottobre. Le iniziative padovane rientrano tra quelle organizzate dal Progetto N.A.Ve (Network Antitratta Veneto), che vede il Comune di Venezia capofila e quello di Padova tra i partner.

Pari opportunità

«Quando si pensa alla tratta si pensa soprattutto allo sfruttamento della prostituzione – sottolinea l’assessora alle Pari Opportunità del Comune di Padova – che resta il fenomeno principale, ma non è l’unico, perché fenomeni di grave sfruttamento coinvolgono anche nel nostro territorio per esempio il settore agricolo. Per proteggere le vittime, che rimane l’obiettivo primario, bisogna anche perseguire i reati e quindi far emergere il sommerso. Questo è possibile solo con un lavoro multi agenzia in cui istituzioni, privato sociale, forze dell’ordine collaborano. Un modello nuovo che a Padova viene messo in pratica grazie all’impegno di tutti i soggetti coinvolti. I dati confermano l’efficacia di questo approccio».

Sfruttamento

«Lo sfruttamento di prostituzione e lavoro è un reato e le vittima di tratta sono soggetti fragili che vanno tutelati – continua l’assessora – Tra loro spesso ci sono migranti e quindi per l’emersione di questo fenomeno è fondamentale che ci sia un buon progetto di accoglienza: lo svilimento e la riduzione del progetto Sprar, unico progetto di accoglienza controllato dagli enti locali, rende più difficile questo lavoro di emersione e denuncia delle organizzazioni dello sfruttamento».

Tratta

«Le vittime di tratta o grave sfruttamento sono vittime di un reato – ribadisce Barbara Maculan, presidente di Equality Cooperativa Sociale e di Associazioni Mimosa, che partecipano al Progetto Nave con Francescane con i Poveri Onlus e altre realtà – Farle emergere dal sommerso è il nostro compito di operatori sociali per restituire alle vittime i loro diritti umani e sociali e contribuire al contrasto della criminalità organizzata. Ma è anche nostro dovere parlare di questo fenomeno presente nel nostro territorio così come nel nostro Paese partendo dai dati e raggiungendo tutta la cittadinanza a partire dai giovani nelle scuole. Solo attraverso un’azione di sensibilizzazione ognuno di noi può diventare soggetto segnalante le situazioni di sfruttamento e contribuire all’uguaglianza tra le persone».

Progetto Nave

Questi i numeri delle persone contattate e seguite dell’ambito del Progetto Nave dal primo dicembre 2017 al 9 ottobre 2018 relativi a Padova: persone contattate nell’ambito del fenomeno della prostituzione di strada: 672 contatti di cui 122 in Zona Industriale e 53 all’Arcella,per un totale di 226 persone diverse. Il totale accompagnamenti sanitari sono stati 182. Attività di informazione sullo sfruttamento sessuale con 127 donne alloggiate nei Centri di Accoglienza straordinaria per richiedenti Protezione Internazionale Attività di informazione sullo sfruttamento lavorativo con 43 uomini alloggiati nei Centri di Accoglienza straordinaria per richiedenti Protezione Internazionale. Il lavoro multi-agenzia sullo sfruttamento lavorativo delle Unità di Contatto con Carabinieri, Ispettori del lavoro, Sindacati ha prodotto accessi in 12 ditte e 71 contatti con lavoratori a cui si è fatta formazione sui propri diritti nei luoghi di lavoro.

Iniziative

Le iniziative per la Giornata Europea contro la Tratta si apriranno venerdì 12 ottobre con l’aperturta della all’istituto Scalcerle della mostra fotografica «La buona terra. I campi della legalità». Fotografie di Photoaid promossa da Ancc-coop (visita è su prenotazione via sms o messaggio whatsapp al n. 393-8756704 - Associazione Mimosa). Lunedì 15 ottobre alle 21 proiezione gratuita alla Sala Fronte del Porto Astra di "In questo mondo Libero" di Ken Loach. Il lancio dei palloncini simbolo della Giornata contro la Tratta è previsto invece per giovedì 18 ottobre alle 12 di fronte a Palazzo Moroni. «Le iniziative organizzate in occasione della 12° Giornata Europea Contro la Tratta a Padova – conclude Barbara Maculan - Hanno proprio l’intento di raggiungere più persone possibili perché la tratta può essere ovunque: nelle nostre case, nei ristoranti, nei negozi, nelle fabbriche, nei campi agricoli, nei laboratori, nelle nostre strade. Tutti noi possiamo segnalarlo all’800290290 il numero verde nazionale contro la tratta di esseri umani, un numero gratuito e anonimo».

Potrebbe interessarti

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Ferragosto da bollino rosso sulle autostrade venete: giorni di traffico intenso

  • Dal melanoma alla gravidanza: la testimonianza di Teresa, fanatica della tintarella

  • Al top in Italia e nel mondo: Università di Padova al 160esimo posto su 20mila atenei valutati

I più letti della settimana

  • Decide di farla finita lanciandosi dal terzo piano di un hotel del centro: tragico suicidio a Padova

  • Terribile frontale auto-moto, gamba amputata per i due centauri padovani: sono in pericolo di vita

  • Ferragosto di sangue: lo schianto in autostrada è violentissimo, muore a 22 anni

  • Tentato stupro vicino alla sagra: strattonata e trascinata da due uomini verso un vicolo

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Spaventoso incidente al semaforo: tre feriti, due sono bambini. Auto distrutte

Torna su
PadovaOggi è in caricamento