Sanità: in Veneto niente “superticket” nonostante la manovra del Governo

Il giro di vite imposto dallo Stato centrale non ricadrà, almeno nell'immediato, nelle tasche dei veneti che usufruiscono del servizio sanitario. Ad annunciare la decisione che non ci saranno aumenti è lo stesso Zaia

Anche senza i ticket garantiremo gli alti standard qualitativi delle nostre cure come sempre". Con queste parole, il governatore del Veneto, Luca Zaia, ha comunicato che, almeno per il momento, per le cure mediche del servizio sanitario regionale non scatterà il ticket sanitario previsto dalla manovra economica varata nei giorni scorsi dal Governo.

"Siamo tra le poche Regioni, forse l'unica - ha dichiarato Zaia - che ha deciso di affrontare questo nuovo salasso pur non avendo 'superticket' e addizionale Irpef". Una decisione ponderata assieme all'assessore alla Sanità Luca Coletto: “Lo abbiamo voluto fare - ha concluso Zaia - nonostante minori entrate rispetto ad altre Regioni, si pensi alla Lombardia o all'Emilia Romagna”.

Potrebbe interessarti

  • Tre concorsi pubblici per 100 nuove assunzioni: ecco come iscriversi

  • È vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

  • Pfas, prosegue il piano di screening: quasi 52.000 persone invitate e più di 31.000 visitate

  • Consigli e suggerimenti per avere la lavastoviglie pulita e profumata

I più letti della settimana

  • Frontale tra due auto, una finisce nel fosso. Due feriti, donna elitrasportata

  • Deraglia il Tram al capolinea della Guizza: ferito l'autista, contusi i passeggeri

  • Impatto fatale sul guardrail tra i monti del Trentino: muore motociclista 33enne di Rubano

  • Donna rapinata sui Colli: con il marito insegue il bandito, lui li minaccia con un mattone

  • Arresto cardiaco durante l'inaugurazione del "Pride Village": ricovero d'urgenza in ospedale

  • Si schiantano su un campo dopo lo scontro in autostrada: sei feriti di cui due gravi

Torna su
PadovaOggi è in caricamento