Sanità: in Veneto niente “superticket” nonostante la manovra del Governo

Il giro di vite imposto dallo Stato centrale non ricadrà, almeno nell'immediato, nelle tasche dei veneti che usufruiscono del servizio sanitario. Ad annunciare la decisione che non ci saranno aumenti è lo stesso Zaia

Anche senza i ticket garantiremo gli alti standard qualitativi delle nostre cure come sempre". Con queste parole, il governatore del Veneto, Luca Zaia, ha comunicato che, almeno per il momento, per le cure mediche del servizio sanitario regionale non scatterà il ticket sanitario previsto dalla manovra economica varata nei giorni scorsi dal Governo.

"Siamo tra le poche Regioni, forse l'unica - ha dichiarato Zaia - che ha deciso di affrontare questo nuovo salasso pur non avendo 'superticket' e addizionale Irpef". Una decisione ponderata assieme all'assessore alla Sanità Luca Coletto: “Lo abbiamo voluto fare - ha concluso Zaia - nonostante minori entrate rispetto ad altre Regioni, si pensi alla Lombardia o all'Emilia Romagna”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

Torna su
PadovaOggi è in caricamento