Nuovo Dpcm: restano aperti tabaccai, edicolanti, farmacie e parafarmacie

In attesa della pubblicazione che avviene oggi, domenica 22 marzo, il nuovo Dpcm indica una ulteriore stretta per far fronte all'emergenza

In attesa della pubblicazione che avviene oggi, domenica 22 marzo,  il nuovo Dpcm indica una ulteriore stretta per far fronte all'emergenza . Lo ha annunciato sabato in tarda serata il Premier, Giuseppe Conte.  

Aperti 

Tra le attività che domani lunedì 23 marzo fino al 3 aprile saranno chiuse non rientrano tabaccai, edicolanti, farmacie e parafarmacie. Per tutte le attività non giudicate fondamentali, il Presidente del Consiglio Conte, ha indicato che si potranno svolgersi solamente nella modalità smart working.

Supermercati

L'invito di Conte, durante la diretta del suo intervento è stato quello di non assaltare i supermercati: «Non c'è n'è alcuna necessità», ha detto rivolgendosi agli italiani. Continueranno quindi a funzionare regolarmente come anche i negozi di generi alimentari. VA evidenziato però che sulla questione supermercati aperti molte regioni, tra cui il Veneto, hanno preso decisioni diverse.

Lavoro

Non si ferma l'agricoltura e neppure l'industria alimentare. Le limitazioni non riguarderanno neppure il trasporto ferroviario extraurbano di passeggeri e merci. Nessuna limitazione neppure per gli autotrasportatori. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: quattro morti in provincia di Padova, anche il custode di Villa Marin

  • Coronavirus, Zaia: «Si tornerà alla normalità, ma gradualmente. Non abbassiamo la guardia»

  • Pm10 alle stelle negli ultimi tre giorni a Padova e provincia: ecco le motivazioni

  • Rientra e trova la compagna esanime: stroncata in casa da un malore fatale

  • «Via libera alla vendita di piante e fiori»: boccata di ossigeno per 450 aziende padovane

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: altri anziani morti, a Padova 2,3 positivi ogni mille abitanti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento