Plateatici, importanti passi avanti dopo l'incontro a tre Soprintendenza-Comune-associazioni

Afferma l'assessore Bressa: «È stata confermata la disponibilità da parte della Soprintendenza di siglare un accordo con il Comune per definire i criteri di rilascio dei plateatici»

«Un incontro positivo»: inizia così il commento dell'assessore Antonio Bressa in relazione al "summit a tre" Comune-Soprintendenza-associazioni di categoria tenutosi nel pomeriggio di lunedì 20 gennaio.

Antonio Bressa

L'argomento? I plateatici, ovviamente. Aggiunge Bressa: «È stata confermata la disponibilità da parte della Soprintendenza di siglare un accordo con il Comune per definire i criteri di rilascio dei plateatici. Ci consentirà di snellire le procedure per il rilascio, e andremo a scrivere questi criteri generali partendo da quanto fatto in precedenza quindi il Comune si incarica con le associazioni di categoria di scrivere una bozza da sottoporre al Soprintendente entro 15 giorni. Non possiamo ovviamente stravolgere quanto già stabilito anche per una coerenza dal punto di vista delle scelte amministrative ma c'è margine per rivedere alcuni aspetti dei criteri generali che sono stati fissati. A prescindere dai ricorsi abbiamo dunque deciso di fare questo passo avanti insieme, dunque questi provvedimenti non vengono più calati dall'alto ma ne discutiamo tutti insieme».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Associazioni di categoria

Una gioia condivisa con le già citate associazioni di categoria. Filippo Segato di Appe afferma: «Siamo felici di questo incontro e di questo accordo, parteciperemo con piacere alla definizione di questa cornice di regole generali che poi verranno applicate caso per caso. Per quanto riguarda i ricorsi il 29 gennaio il giudice deciderà sulle richieste di sospensive, è un percorso che va avanti in parallelo». Per Patrizio Bertin di Ascom Confcommercio Padova «è emersa la voglia di sistemare la città una volta per tutte e di uscire da una situzione di estrema confusione. Auspico la conclusione positiva di questa storia, che va avanti ormai da troppo tempo». Conclude Mauro Cinefra di Confesercenti: «È il momento di essere tutti positivi e propositivi, per questo siamo contenti di far parte di questo importante tavolo di lavoro».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: quattro morti in provincia di Padova, anche il custode di Villa Marin

  • Coronavirus, Zaia: «Si tornerà alla normalità, ma gradualmente. Non abbassiamo la guardia»

  • Pm10 alle stelle negli ultimi tre giorni a Padova e provincia: ecco le motivazioni

  • Rientra e trova la compagna esanime: stroncata in casa da un malore fatale

  • «Via libera alla vendita di piante e fiori»: boccata di ossigeno per 450 aziende padovane

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: altri anziani morti, a Padova 2,3 positivi ogni mille abitanti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento