Plateatici, la soprintendenza apre al tavolo tecnico

«La soprintendenza - spiega l'assessore Bressa - si è resa disponibile a incontrare le associazioni di categoria per illustrare i motivi delle loro prescrizioni, che si apra un tavolo di confronto è una fatto positivo e speriamo che questo incontro arrivi prima possibile»

Si è svolto nel pomeriggio di mercoledì 28 agosto l’incontro tra l’assessore al commercio Antonio Bressa, le associazioni di categoria (Appe, ascom, Confesercenti) e i i titolari dei locali del centro ai quali la soprintendenza chiede siano rispettate le sue prescrizioni per i plateatici.

Dettaglio

«Abbiamo - spiega l'assessore Antonio Bressa -  innanzi tutto spiegato bene, nel dettaglio, l’informativa rispetto anche alle novità emerse anche ultimamente. Poi abbiamo risposto a molteplici domande degli esercenti. Abbiamo comunicato che inizierà un lavoro per cui caso per caso che portino le concessioni a ottemperare gli obblighi che ci sono ma che al tempo stesso possano andare a sostegno dell’attività economica dell’attività. Aspettiamo che si riapra una interlocuzione con la soprintendenza per provare a ottenere qualcosa in più soprattutto di fronte ai punti che non ci vedono soddisfatto, come il vincolo orario e i mesi di apertura possibile apertura degli ombrelloni». Poi da la notizia: «La soprintendenza si è resa disponibile a incontrare le associazioni di categoria per illustrare i motivi delle loro prescrizioni, che si apra un tavolo di confronto è una fatto positivo e speriamo che questo incontro arrivi prima possibile».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Reazioni

«Confesercenti - spuegano da Confesercenti -  è soddisfatta che si apra un tavolo tecnico per trovare un terreno comune. Al prossimo tavolo del commercio dei pubblici esercizi proporremo di elaborare un piano per sostenere gli esercenti che operano in città, magari con progetti che li coinvolgono tutti. Se si è dotata la città di telecamere per proteggere gli esercizi commerciali, perché non fare lo stesso con gli ombrelloni, ad esempio?». Per Appe la situazione è molto seria e va risolta al più presto perché capire se ci sono margini per ulteriori trattative. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Siamo tornati da rischio basso a rischio elevato, lunedì inaspriamo le regole»

  • Scontro auto moto lungo la Romea: i veicoli prendono fuoco, morto il centauro

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Live - Aumenta l'indice di contagiosità, botta e risposta Zaia-Crisanti

  • Live - Coronavirus, un nuovo decesso all'ospedale di Padova

Torna su
PadovaOggi è in caricamento