Pozzonovo: centri estivi attivati anche per i bimbi della materna. Boom di iscrizioni

L’iniziativa è appena stata lanciata ma sta già riscuotendo un boom di iscrizioni. A Pozzonovo, la prossima estate, sarà organizzato un Summer Camp per i bimbi dei tre anni della scuola materna, che potranno prolungare così la frequenza anche per il mese di luglio

L’iniziativa è appena stata lanciata ma sta già riscuotendo un boom di iscrizioni. A Pozzonovo, la prossima estate, sarà organizzato un Summer Camp per i bimbi dei tre anni della scuola materna, che potranno prolungare così la frequenza anche per il mese di luglio. Saranno sostenuti in questo modo i genitori che lavorano, offrendo ai bimbi corsi di inglese, giochi d’acqua, attività manuali, in un contesto a loro noto e sicuro com’è quello della materna.

Rette

«Terremo basse le rette grazie al contributo comunale – spiega il sindaco Arianna Lazzarini - Il Summer Camp per i piccoli dell’asilo, realizzato in collaborazione con la Ipab Spes, sarà affiancato dal centro estivo già attuato negli anni scorsi per i ragazzi di elementari e medie presso villa Centanini, che durerà da giugno a settembre con interruzione di due settimane solo ad agosto. Puntiamo con queste due offerte ad essere attrattivi anche per utenti da fuori comune, che volessero appoggiarsi ai nostri servizi in questa estate».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Genitori

Sabato scorso la prima riunione informativa per i genitori della materna: «Abbiamo raccolto grande entusiasmo e già una ventina di iscritti, segno che abbiamo centrato l’obiettivo. E’ per noi una ulteriore dimostrazione di sostegno alle famiglie, dopo l’abbattimento delle rette per le scuole, l’estensione degli orari, il doposcuola, l’acquisizione della materna, l’implementazione del nido comunale, il bonus bebè. Queste erano anche le direttrici dell’azione governativa del ministro Lorenzo Fontana, che un anno fa aveva stanziato un miliardo di euro su iniziative simili alle nostre. Speriamo che l’attuale Governo mantenga questa linea, evitando di scaricare sui comuni i costi di proposte “balzane” come l’obbligo scolare dai 3 anni».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tutto quello che c'è da sapere sul coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • I familiari non riescono a contattarla: 55enne rinvenuta cadavere in casa

  • Boschi in fiamme sui Colli: i focolai rischiarano la notte. Pompieri al lavoro senza sosta

  • Buoni spesa, nel pomeriggio inizia la consegna a casa a chi ne ha diritto

  • Grigliata, musica e festa nonostante i divieti: intervengono le forze dell'ordine in via Trieste

  • 60enne padovano attraversa l'Italia in camion nonostante la positività al Coronavirus

Torna su
PadovaOggi è in caricamento