Nel padovano il primo comune Italiano davanti al Tar per il rispetto delle quote rosa

In Italia nessun comune inferiore ai 3000 abitanti si era visto citare innanzi al Tar per la composizione erronea della propria Giunta Comunale priva di quote rosa

Nel comune di Sant'Elena nella Bassa si andrà di fronte al TAR per garantire la presenza delle quote rosa nella giunta municipale. La notizia fa scalpore perché ad oggi mai in Italia alcun comune inferiore ai 3000 abitanti si era visto citare innanzi al TAR per la composizione erronea della propria Giunta Comunale priva di quote rosa. Il ricorso trova le sue fondamenta negli nell'art. 51 della Costituzione Italiana e art. 2 c°1 lett.b della Legge 215/2012, sul rispetto della parità di genere nelle giunte.

Le ripercussioni

A darne notizia sono i Consiglieri Comunali di Sant'Elena il Dr.Dargenio Antonio (Segretario Comunale Generale a.r.) ed il collega Paribello Antonio (Ufficiale delle Forze Armate a.r.).  Il ricorso è stato firmato anche da una cittadina del paese, la Sig.ra Graziella Allegri. Se il TAR accoglierà l'istanza la nomina della nuova Giunta avvenuta nel giugno scorso, i rispettivi decreti e tutti gli atti prodotti dal sindaco Barbetta Emanuele verranno annullati dal Tribunale Amministrativo, con possibili gravi ripercussioni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa del Salone, incontri, fiere, mercatini e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Blocco del traffico, come funziona: il vademecum con tutte le informazioni utili

  • Giro d'Italia: la tappa del 22 maggio 2020 avrà l'arrivo a Monselice

Torna su
PadovaOggi è in caricamento