S. Martino di Lupari: per la prima volta l'ONU interviene su un caso di sfratto in Italia

«La Giornata Sfratti Zero, che si celebra - spiega Cesare Ottolini - in tutto il mondo è l'occasione per rilanciare il caso della famiglia Motkhari»

La conferenza stampa a San Martino di Lupari

Conferenza stampa a San Martrino di Lupari organizzata da Unione Inquilini. Si è scelto questo comune perché coinvolto in un caso che è, a detta dei promotori, particolarmente simbolico su quanto sta accadendo attorno al tema del diritto alla casa.

Unione inquilini

«La Giornata Sfratti Zero, che si celebra - spiega Cesare Ottolini - in tutto il mondo durante il mese di ottobre, è stata l'occasione per rilanciare il caso della famiglia Motkhari, irrisolto da oltre un anno a causa dell'inadempienza del sindaco al rispetto della legge che gli impone di tutelare il diritto alla salute e il diritto alla casa. Grazie all'Unione Inquilini e all'Alleanza Internazionale degli Abitanti che, per la prima volta in Italia, hanno ottenuto l'intervento della Relatrice Speciale ONU sul Diritto alla Casa su un caso di sfratto, questo caso è ora diventato un caso nazionale e internazionale. Questa minaccia di sfratto è infatti ormai monitorata a tutti i livelli e tutti dovranno rispettare la normativa. Anche le forze dell'ordine sono tenute ad accertare che i diritti umani di tutta la famiglia siano pienamente rispettati.

Onu

«Perciò, come ricordato dalla Relatrice ONU, se la normativa non è rispettatata, cioé se non ci sarà preventivamente un alloggio alternativo, dignitoso, stabile, economicamente sostenibile, rispettoso di tutti i diritti umani di tutti i componenti della famiglia, non potranno eseguire forzosamente lo sfratto.
Purtroppo il sindaco Gerry Boratto, e l'assessore al sociale Sonia Lago, continuano a non rispondere alle richieste e proposte dell'Unione Inquilini, e non si sono nemmeno presentati al'incontro pubblico di oggi al quale erano stati invitati.
Forse ignorano i loro obblighi legge o forse non vogliono rispettarli?
La Prefettura di Padova, intervenuta nel settembre 2017 per favorire il dialogo con il comune di S. Martino di Lupari, ha assicurato che continuerà a sollecitare il comune per la positiva soluzione del caso».

Sfratto

«Si tratta di uno sfratto, come denunciato da Sergio Bettio dell'Unione Inquilini, emblema della crisi economica - prosegue il rappresentante di unione inquilini -  e del Job act: le fabbriche della zona, come la STIGA di Castelfranco Veneto, assumono per pochi mesi, perciò, in assenza di lavoro stabile e di garanzia da parte del Comune, i padroni di casa non affittano.
L'Unione Inquilini attende una risposta del comune e non demorde».

Tribunale

Il segretario Cesare Ottolini è anche coordinatore dell'Alleanza Internazionale degli Abitanti, e dovrà comparire di fronte al Tribunale nel marzo 2019 per aver difeso la famiglia dallo sfratto supplendo all'inadempienza del sindaco,  conferma serenamente che continuerà a battersi con tutta l'associazione per la difesa del diritto alla casa di tutti, italiani e migranti, malgrado la recente circolare del Ministero dell'Interno e Decreto sicurezza Salvini. 

Relatore Speciale

Di questo caso e, più in generale, della crescente repressione che colpisce centinaia di attivisti in tutta Italia, ė stato informato il Relatore Speciale ONU sulla situazione dei difensori dei diritti umani, che ha già espresso notevole preoccupazione e volontà di intervenire.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Tragico schianto sulla Piacenza-Brescia: muore autotrasportatore padovano

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

  • Cantine aperte, degustazioni, fiere, concerti e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

  • Stragi del sabato sera, maxi servizio di repressione in provincia: più di 200 persone controllate

Torna su
PadovaOggi è in caricamento