Comdata, Ruzzante: “Oltre 200 lavoratori a rischio licenziamento, la Regione faccia la sua parte”

Il capogruppo di Liberi e Uguali in consiglio regionale: “Un’altra multinazionale che guarda solo al profitto sfruttando le nostre risorse”

“L'assessore al Lavoro si è detta disponibile ad affrontare la questione. La invito a non perdere tempo e a passare dalle parole ai fatti”. Così il capogruppo di Liberi e Uguali in Consiglio regionale del Veneto, Piero Ruzzante, sull’interrogazione a risposta immediata sul caso Comdata, coi lavoratori che nella mattinata di venerdì 29 giugno, in presidio davanti a Palazzo Moroni, hanno incontrato (insieme ai rappresentanti sindacali) il sindaco di Padova Sergio Giordani

“La Regione faccia la sua parte”

Prosegue Ruzzante: “Un’altra multinazionale decide sulla pelle di 209 lavoratori, un'altra multinazionale sfrutta le risorse del Veneto. La Giunta regionale come interverrà? I lavoratori Comdata hanno scioperato contro la chiusura delle sedi di Padova e Pozzuoli, una scelta che guarda solo al profitto dimenticando la responsabilità sociale dell'impresa, con il rischio di 270 licenziamenti. Ora la Regione deve fare la sua parte, stiamo parlando di 204 lavoratori nello stabilimento di Padova, quasi tutte donne di età compresa tra i 40 e i 45 anni e con carichi familiari”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

  • Cantine aperte, degustazioni, fiere, concerti e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

  • Grande fiera nel pieno centro del paese: deviazioni per auto e bus

Torna su
PadovaOggi è in caricamento