Selvazzano Civica accoglie John Mpaliza, il "Peace Walking Man"

Congolese da vent'anni in Italia, marcia per portare un messaggio di pace in tutta Europa. Ha fatto tappa a Selvazzano dove è stato accolto e accompagnata per un tratto. All'iniziativa organizzata da Selvazzano Civica hanno aderito associazioni e sindacati

John Mpaliza è un ingegnere informatico di 45 anni, nato a Bukavu, nella parte orientale della Repubblica Democratica Del Congo. Da 21 anni vive in Italia, di cui è diventato cittadino. Dal 2014 partecipa e organizza marce da un luogo all'altro dell'Europa per portare un messaggio di pace e sensibilizzare sulla situazione in cui vivono tanti cittadini africani, obbligati dalle guerre a fuggire. La lista  Selvazzano Civica ha così organizzato una iniziativa di benvenuto,  un evento di festa, incontro e riflessione, per accogliere John Mpaliza e gli altri marciatori al loro arrivo in piazza Vittorio Veneto a Tencarola. All'iniziativa hanno aderito Associazione Tumaini, A.N.P.I., Centro Veneto Progetti Donna, Fratelli dell'Uomo, Associazione per la Pace Padova, Circolo Arcigay Tralaltro, L'OTTOd'OGNIMESE Padova, Amnesty International, CGIL Padova, CISL Padova.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Peace Walking Man

Peace Walking Man, un camminatore per la pace, così si definisce John Mpaliza. Il suo credo è quello di muoversi per portare un messaggio di speranza, per sollevare questioni. Da Reggio Emilia a Reggio Calabria nel  2014,  la MarciaReggioHelsinki e via via tanti itinerari compiuti a piedi. In tanti lo aspettano lungo la strada per ascoltarlo e incontrarlo e unirsi al messaggio per un mondo migliore: «Ho perso molti parenti in questa guerra e, francamente, sapere che sono morti 8 milioni di congolesi e circa 4 milioni di donne hanno subito violenze, e non sentirsi chiamati a fare qualcosa mi sembrava ingiusto ed egoistico. Mi piace pensare che cammino per portare un messaggio di pace a tutte le persone che incontro lungo la mia strada, per spiegar loro che, nonostante tutto il marcio, le guerre, le carestie, le ingiustizie che ogni giorno viviamo o conosciamo, il mondo non è condannato. Sono convinto che proprio grazie alla ricerca della pace, si possa arrivare ad un mondo caratterizzato da una maggiore giustizia sociale».    

Vittorio Riondato

Tra le iniziative a supporto della marcia, oltre alla musica e ai tanti interventi e letture, anche un laboratorio a cura dell'artista Vittorio Riondato, che ha, insieme a un gruppo di bambini, prodotto con materiale di riuso le cosiddette "borse del viaggiatore". Una è stata donata proprio a John Mpaliza che nel pomeriggio è stato accolto in piazza Vittorio Veneto a Tencarola da una delegazione capitanata dal consigliere di minoranza del comune di Sevazzano, Vincenzo Vozza. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nella Bassa: si è tolto la vita Stefano Farinazzo, sindaco di Casale di Scodosia

  • Esce dal garage con la Porsche e si maciulla una gamba: grave incidente per un assicuratore

  • Tra incredulità e gioia: al ristorante Radici di Padova si presenta Martin Scorsese

  • Gioca 5 euro, ne incassa 500mila: colpaccio col "Gratta e Vinci" in provincia di Padova

  • Ristorante la sera, discoteca abusiva la notte: dopo il blitz stop ai balli

  • Gravissimo scontro tra un'auto e un camion: muore una donna di 52 anni

Torna su
PadovaOggi è in caricamento