Tiso e Berno attaccano la Lega: «Incoerenti anche con Salvini sulla vertenza dei turni della polizia locale»

«L’opportunità di avere più agenti in strada ed allargare i turni di lavoro su 6 giorni anziché 5 potrebbe essere una risposta adeguata alle esigenze della città. Ma i Salvini de “noialtri” pensano che gli ordini del Ministro dell’interno sulla sicurezza ad ogni costo e in qualsiasi ora della notte e del giorno, a Padova non abbiano alcun valore»

Il consigliere Tiso insieme col collega Berno, entrambi eletti nelle file del Pd, attccano i consiglieri della Lega, a loro parere in contraddizione a Padova sulla sicurezza rispetto al tema della sicurezza riguardo la vertenza dei turni della polizia locale. Ecco la loro nota in cui criticano la posizione dei colleghi dell'opposizione esposta in commissione consigliare sulla sicurezza, tenutasi il 9 maggio. Tiso e Berno hanno definito gli interventi "paradossali". 

La nota di Berno e Tiso

«A livello nazionale, Salvini lancia i suoi strali su sicurezza, degrado, immigrazione, spacciatori e via dicendo (in verità parla molto via social ma di concreto purtroppo si vede poco nelle città), a livello locale la musica cambia. Ci riferiamo alla proposta di cambio orario per la polizia locale che è stato discusso durante i lavori della commissione alla presenza del Sindaco e del Comandante della Polizia Municipale. Nessuno vuole entrare sulle questioni sindacali perché vanno discusse nelle sedi competenti, ma sulle questioni politiche e di opportunità per la nostra città. Il Sindaco ha l’obbligo di rispondere ad una domanda chiara: che i cittadini siano più tranquilli e sicuri. Quindi, l’opportunità di avere più agenti in strada ed allargare i turni di lavoro su 6 giorni anziché 5 per  controllare le situazioni di difficoltà e per prevenire situazioni problematiche in centro e nei quartieri potrebbe essere una risposta adeguata alle esigenze. Ma è evidente che i Salvini de “noialtri” pensano che gli ordini del Ministro dell’interno sulla  sicurezza ad ogni costo e in qualsiasi ora della notte e del giorno, a Padova non abbiano alcun valore. Evidentemente il gorgoglio dell’essere contro l’amministrazione da parte della Lega, vuole creare maggiore disagio tra i cittadini e non dare risposte concrete su sicurezza e degrado. Il lavoro della Polizia Locale è importante e di qualità ed è in grado di garantire una presenza importante sul territorio. Pensiamo che, assieme alle forze dell’ordine, gli agenti di Polizia Locale possano operare per dare risposte positive alla nostra città con un maggiore presidio del territorio con grande attenzione anche alle nostre periferie. Alla Lega di Padova, evidentemente, la sicurezza dei padovani poco interessa nei fatti e preferisce fare sterili polemiche cadendo in una incredibile contraddizione tra ciò che predica a parole e ciò che chiede nei fatti. Confidiamo che il nostro Sindaco trovi un buon accordo con i rappresentanti della Polizia Locale per garantire un servizio sempre più attento alle richieste dei padovani».
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa del Salone, incontri, fiere, mercatini e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Giro d'Italia: la tappa del 22 maggio 2020 avrà l'arrivo a Monselice

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

Torna su
PadovaOggi è in caricamento