Maserati in regalo? No grazie Zanonato sceglie la sobrietà

Il neo ministro dello Sviluppo economico rifiuta l'auto di lusso offertagli da Sergio Marchionne. Al suo posto accetta una Lancia Delta per dare in tempo di crisi un segnale di buon senso e coerenza con il proprio ruolo

Il ministro allo Sviluppo economico Flavio Zanonato

Una scelta che gli varrà senz'altro un buon livello di popolarità, specialmente in tempi come questi, in cui la politica è avvelenata da scandali e abusi di potere. Due di picche dell'ex sindaco di Padova, Flavio Zanonato, al "cadeau" offertogli da Sergio Marchionne e John Elkann: una fiammante Maserati quattroporte fatta arrivare al ministero dopo che l'esponente del Pd aveva manifestato il suo disappunto verso il parco macchine riservato alla squadra di governo, rigorosamente costituito dalle straniere Bmw e Audi. Un fatto inaccettabile - come riporta il Mattino di Padova - per il ministro figlio di un ex operaio della Fiat.

IL RACCONTO DELL'ANEDDOTO. A rivelare l'episodio lo stesso Zanonato, lunedì sera, alla festa del Pd di Padova, quando ha parlato dei suoi primi tre mesi alla guida del ministero dello Sviluppo economico. Nel mirino dell'ex primo cittadino la scelta di Berlusconi di rinnovare la platea automobilistica riservata ai ministri, che effettuano i loro spostamenti a bordo di lussuose Bmw e Audi 8. Un privilegio che nemmeno il Pd ha mai disdegnato, fino all'arrivo della "mosca bianca" padovana.

ZANONATO ALLA FESTA DEL PD: Elogio da parte dell'ex segretario Pier Luigi Bersani

UNA SCELTA DI COERENZA. Così Zanonato - che quando va a Roma viaggia sul pendolino in seconda classe - ha motivato la sua decisione di accettare una più sobria Lancia Delta, auto italiana e di classe media. La crisi dell'industria che attanaglia il Paese impone rigore anche e soprattutto ai vertici di governo, responsabili di dare un segnale a una società profondamente vessata dalla congiuntura economica negativa. Ed ora qualcuno sembra averlo capito.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il trattore trancia un tubo di gasolio: la perdita fa scoprire l'allacciamento abusivo

  • Gioca 5 euro, ne incassa 500mila: colpaccio col "Gratta e Vinci" in provincia di Padova

  • Tragedia sulle montagne trentine: morti due scalatori padovani

  • Vintage Festival, festa dell’uva e del vino, incontri culturali e sagre: il weekend a Padova

  • Evasione fiscale: le fiamme gialle confiscano 500mila euro di beni a un imprenditore

  • Tragedia al Portello: dalle acque del Piovego affiora un cadavere

Torna su
PadovaOggi è in caricamento