10mila veneti colpiti da Linfedema. Sinigaglia: «Pazienti costretti ad andare all'estero per farsi curare»

«La Regione Veneto - ha dichiarato il consigliere regionale - deve garantire pienamente il trattamento sanitario riducendo quel fenomeno di “migrazione” di tanti pazienti verso strutture di altre regioni addirittura recandosi all'estero»

Claudio Sinigaglia

In Italia sono 350mila, in Veneto 10mila. Sono i numeri delle persone colpite da linfedema, una patologia che provoca il rigonfiamento degli arti a causa di una mancanza di drenaggio della linfa sotto la pelle, deformazioni che procurano anche dolori e difficoltà nei comuni movimenti, dal passeggiare a vestirsi.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Il consigliere d’opposizione regionale, Claudio Sinigaglia lancia un allarme in questo senso: «La Regione Veneto - ha dichiarato il consigliere regionale - deve garantire pienamente il trattamento sanitario riducendo quel fenomeno di “migrazione” di tanti pazienti verso strutture di altre regioni addirittura recandosi all'estero, in Austria e in Germania».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa del Salone, incontri, fiere, mercatini e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Giro d'Italia: la tappa del 22 maggio 2020 avrà l'arrivo a Monselice

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

Torna su
PadovaOggi è in caricamento