Tumori al testicolo, Hiv e osteoporosi: test e screening gratuiti agli eventi del weekend

Continua la collaborazione tra Fondazione Foresta e Coldiretti con le campagne "Uova senza sorprese" e "Non mollare l'osso" a cui si aggiunge la lotta all'Hiv. Due gli appuntamenti

I volontari di Coldiretti durante la campagna "Uova senza sorprese"

Grazie alla partecipazione di testimonial d'eccezione, la fondazione del professor Carlo Foresta porta nelle piazze le sue campagne di prevenzione per la salute dell'uomo.

Gli appuntamenti

Giovedì 25 aprile all’Aperyshow Charity Event di Piazzola sul Brenta l'ambulatorio mobile metterà a disposizione test gratuiti per l'Hiv, mentre domenica 28 aprile in Prato della Valle, in occasione della maratona, spazio allo screening del tumore al testicolo, oltre alla possibilità di prenotare uno esame gratuito per l’osteoporosi. In Prato saranno presenti anche personalità del calibro di Paolo Venturini, il “maratoneta dei ghiacci”, l'ex olimpionico Venanzio Ortis e Barry Mason di Radio Padova. Qui si troveranno anche gli imprenditori di Coldiretti Giovani Impresa, che doneranno agli atleti le uova sode di galline allevate a terra nell’azienda Lago di Cittadella, le confezioni di uova dell'azienda Luovo di Belluno e gli yogurt dell’azienda Mungi e Bevi di San Giorgio Bosco, insieme ai consigli utili sulla corretta prevenzione della malattia.

L'appello: «Uomini, investite nella prevenzione»

«L’osteoporosi non è un problema solo femminile» afferma il professore Foresta «ma un’emergenza clinica anche per il maschio, dopo i 50 anni un uomo su cinque ne è affetto. Attraverso la campagna “Non mollare l’osso” cerchiamo di sensibilizzare il genere maschile che purtroppo è il meno incline alla prevenzione e ai controlli medici. Secondo le statistiche, a causa di questo problema culturale, l’uomo muore cinque anni prima della donna». L’uomo sarebbe dunque il vero "sesso debole" in materia di salute ossea: in Italia almeno 1,5 milioni maschi adulti sarebbero affetti da osteoporosi, mentre nel Veneto si registrano ben 6mila fratture di femore all’anno secondo i dati della fondazione. «É fondamentale concentrare le proprie energie sulla prevenzione» conclude Foresta «perché negli uomini l’osteoporosi non viene diagnosticata né trattata».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Tragico schianto sulla Piacenza-Brescia: muore autotrasportatore padovano

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

  • Cantine aperte, degustazioni, fiere, concerti e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

Torna su
PadovaOggi è in caricamento