Trenta trapianti di polmone nel 2018: nuovo record per Chirurgia Toracica

L’attività trapiantologica di polmone a Padova è nata nel 1995: da allora sono stati eseguiti nel centro di Chirurgia Toracica 444 trapianti dell'organo più complicato

Tra tutti gli organi il polmone è uno dei più complessi da trapiantare: oltre alla sue intrinseche caratteristiche di delicatezza, la difficoltà di conservazione dell’organo espiantato prima del trapianto richiede contenuti tempi di ischemia. Inoltre, essendo il polmone un organo a diretto contatto con l’ambiente esterno (le vie respiratorie), ciò lo espone molto più rispetto ad altri organi al rischio di infezioni nel post trapianto. L’attività trapiantologica di polmone a Padova è nata nel 1995. Da allora sono stati eseguiti nel Centro di Chirurgia Toracica dell’Azienda Ospedaliera/Università di Padova diretto dal Prof. Federico Rea, 444 trapianti. Il volume operatorio è cresciuto ogni anno, fino a raggiungere nel 2018 la vetta di 30 trapianti effettuati.

I trapianti dal ‘95

A Padova dal 1995 ad oggi sono stati trapiantati di polmone il 34% dei casi di fibrosi cistica, il 13% di BPCO (principalmente casi di enfisema polmonare), il 41% di pneumopatie fibrosanti e il 12% di altre indicazioni. Se guardiamo invece alla più recente casistica dei 30 pazienti trapiantati nel 2018, vediamo che la fibrosi cistica è scesa al 23%, mentre le pneumopatie fibrosanti sono salite al 54%. Sta quindi aumentando nel tempo il numero dei pazienti trapiantati per fibrosi polmonare, che sono quelli più complessi da gestire. Nel nostro Centro di Chirurgia Toracica dell’Azienda Ospedaliera/Università di Padova è possibile affrontare tale complessità grazie alla grande esperienza di cui dispongono le varie figure di specialisti che collaborano all’attività trapiantologica.  La Chirurgia Toracica di Padova annovera oltre 40 figure professionali di altissimo livello. In sala operatoria per ogni espianto e trapianto si alternano diversi professionisti: Chirurghi di Chirurgia Toracica, Anestesisti, Pneumologi, Anatomo-Patologi, Immunologi, Personale Medico strutturato e Medici in formazione specialistica, oltre a personale Infermieristico e tecnico di comparto.

Il futuro

I molteplici successi sono resi possibili da anni grazie alla presenza di professionisti con consolidata esperienza che, con la disponibilità di risorse tecniche e strumentali all’avanguardia fornite dall’Azienda Ospedaliera di Padova, Hub regionale, permettono l’avanzamento continuo di nuove metodiche chirurgiche. L’aumento dell’expertise del Centro di Chirurgia Toracica nella gestione di donatori con criteri estesi di marginalità, unitamente al programma di EVLP - Ex Vivo Lung Perfusion, potrà permettere la creazione di veri e propri “centri di ricondizionamento” per tale tipologia di procurement, come già sperimentato a Padova insieme al gruppo del Policlinico di Milano. Ma insostituibile rimarrà il gesto di totale generosità della donazione.

equipe di Chirurgia Toracica-2

Potrebbe interessarti

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Tumori, scoperto il meccanismo per il controllo della proliferazione cellulare

  • Ferragosto da bollino rosso sulle autostrade venete: giorni di traffico intenso

  • Infarto e ictus, team di ricercatori padovani trova la "porta" che diminuisce i danni al cuore

I più letti della settimana

  • Terribile frontale auto-moto, gamba amputata per i due centauri padovani: sono in pericolo di vita

  • Decide di farla finita lanciandosi dal terzo piano di un hotel del centro: tragico suicidio a Padova

  • Fermata e soccorsa mentre corre nuda in centro a Padova: «Sono sonnambula»

  • Drammatico incidente stradale nella Bassa: 36enne muore in ospedale per le gravi lesioni subite

  • Pedone falciato da un'auto all'altezza del cantiere: due i feriti

  • Ragazza padovana discriminata in spiaggia: denunciato l'ex gestore di Punta Canna

Torna su
PadovaOggi è in caricamento