Malattie oncologiche, al via il corso per diventare volontari nel supporto dei malati

É in partenza l'iniziativa promossa dall'associazione Volontà di Vivere, sviluppata in cinque incontri per formare volontari in grado di aiutare e appoggiare i malati oncologici

I membri dell'associazione Volontà di Vivere

Prende il via lunedì 4 marzo l'iniziativa "Diventa volontario", corso di formazione aperto a tutti coloro che vogliano unire l'esperienza del volontariato al supporto nei confronti di chi si trova a vivere la difficile situazione di una malattia oncologica.

Sostegno al malato e crescita personale

Spesso risulta difficile trovare il modo giusto per affiancare questa tipologia di malati, costretti ad affrontare cure e situazioni estremamente delicate e complesse. L’associazione, che da quarant’anni affianca il malato oncologico nel suo percorso di riabilitazione, intende offrire a tutti gli interessati l’opportunità di essere di aiuto a chi ne ha bisogno e di cogliere un’importante occasione di crescita personale. “Diventa volontario” si rivolge alle persone sensibili alla malattia e pronte all’ascolto che vogliano diventare volontari, come pazienti ed ex pazienti, caregiver, operatori sanitari e medici in pensione.

Gli incontri

Il corso si sviluppa in cinque sedute a partire dal 4 marzo. Titolo del primo incontro sarà “Il volontariato oggi: cambiamenti, prospettive e potenzialità. L’associazione Volontà di Vivere: storia finalità, servizi: ruolo del volontariato all’interno”. Ne parleranno Anna Donegà e Caterina Tanzella, presidente attuale e presidente onoraria dell’associazione. Il 18 marzo la psicologa Chiara Vitalone parlerà di “Motivazioni e bisogno formativi del volontariato: l’importanza della formazione continua”. Stessa relatrice per l’incontro di lunedì 1 aprile, dedicato agli “Aspetti psicologici del malato oncologico: adattamento alla condizione di malattia, bisogni e criticità”. Gli incontri del 17 aprile e del 6 maggio saranno tenuti dalla psicologa Anna Luisa Mariggiò e riguarderanno “La famiglia e gli aspetti psicologici del caregiving: bisogni, problemi e potenzialità” e “Comunicazione e relazione d’aiuto: quali implicazioni per il volontariato”. Tutti gli incontri inizieranno alle 16.30 e finiranno alle 18 e si terranno nella sede dell’associazione in via Matteotti 27. Al termine del corso i partecipanti avranno un colloquio finale con le psicologhe che ne valuteranno l’idoneità per i ruoli specifici. Successivamente seguirà un periodo di affiancamento con una volontaria esperta.

Potrebbe interessarti

  • Un risultato storico: l'Università di Padova è la migliore d'Italia

  • Tre concorsi pubblici per 100 nuove assunzioni: ecco come iscriversi

  • È vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

  • Consigli e suggerimenti per avere la lavastoviglie pulita e profumata

I più letti della settimana

  • Frontale tra due auto, una finisce nel fosso. Due feriti, donna elitrasportata

  • Deraglia il Tram al capolinea della Guizza: ferito l'autista, contusi i passeggeri

  • Donna rapinata sui Colli: con il marito insegue il bandito, lui li minaccia con un mattone

  • Mezzo pesante in fiamme lungo l'autostrada: A13 chiusa tra Boara e Monselice, code

  • Pannelli fotovoltaici a fuoco sul tetto dell'azienda: il fumo si vede da chilometri

  • Nuovo primario per il polo di pronto soccorso: è la padovana Roberta Volpin

Torna su
PadovaOggi è in caricamento