Scuola e responsabilità sociale d'impresa: tra i premiati anche un istituto di Piove di Sacco

Si chiude il concorso CSR Business Game di Unioncamere e Regione Veneto. Nell’ultimo biennio coinvolti 21 Istituti, 822 studenti, 28 imprese e 96 professionisti

Si è chiuso a dicembre il concorso online «CSR Business Game» finanziato da Regione Veneto e Unioncamere del Venetonell’ambito del Progetto CSR Veneto. Aperto agli studenti dell’ultimo triennio di tutti gli Istituti secondari superiori del Veneto, il concorso ha coinvolto 37 squadre appartenenti a 5 istituti che si sono sfidate a colpi di Corporate Social Responsibility (CSR). La graduatoria finale, sulla base dei punteggi ottenuti dalle squadre con le proprie scelte di gestione aziendale, è consultabile online.

I risultati

Prima classificata, con 255 punti, la squadra “Devastanti” dell’I.S.I.S. Gino Luzzatto di Portogruaro (Venezia) guidata dalla prof.ssa Carmen Marzola; seconda, con 250 punti, la squadra “CDV” dell’I.S.I.S.S. Da Collo di Conegliano (Treviso) guidata dalla prof.ssa Sonia Dalto; terza, con 243 punti, la squadra “BZM” dell’I.I.S. De Nicola di Piove di Sacco (Padova) guidata dalla prof.ssa Margherita Fano e dal prof. Mattia Perrone. Alle tre squadre vincitrici sarà consegnato un attestato di merito. Il «CSR Business Game» è una piattaforma web based, ideata dalla società The Business Game S.r.l e da Anima Impresa, attraverso la quale gruppi di studenti, costituti in squadre, simulano la gestione di una propria azienda applicando i temi della Corporate Social Responsibility (CSR) e sfidando le altre aziende virtuali, formate a loro volta da altri team di studenti. Il «CSR Business Game» rappresenta l’ultima attività del Progetto CSR Veneto, avviato nel 2007 dalla collaborazione tra Regione e Unioncamere del Veneto. Il lavoro di squadra ha portato a numerose attività rivolte a scuole, imprese e professionisti per la promozione dei principi della Responsabilità Sociale d’Impresa (in inglese CSR – Corporate Social Responsibility). Negli ultimi due anni hanno beneficiato delle attività del Progetto CSR Veneto 21 istituti secondari superiori, 45 docenti, 31 classi, 822 studenti, 28 imprese e 96 professionisti.

Alternanza scuola lavoro

«L’interesse dimostrato per queste attività testimonia l’importanza dell’alternanza scuola-lavoro e della promozione della responsabilità sociale d’impresa. La riforma del Sistema camerale ha attribuito alle Camere di Commercio un ruolo chiave nella gestione e promozione dell’alternanza scuola-lavoro, che le Camere svolgono ad esempio attraverso bandi per il finanziamento delle imprese che accolgono gli studenti – sottolinea Mario Pozza, presidente Unioncamere Veneto –. Unioncamere del Veneto e le Camere di Commercio della Regione sono inoltre impegnate da anni nella promozione della CSR perché credono fortemente sia la strada per contribuire a uno sviluppo sostenibile e competitivo del sistema economico e imprenditoriale. Sensibilizzare da un lato gli studenti, cittadini e lavoratori di domani, e dall’altro le imprese e i professionisti sono le strade che abbiamo individuato, di concerto con la Regione Veneto, per promuovere i principi della responsabilità sociale nel nostro territorio. Ci auguriamo che questo impegno possa proseguire anche nei prossimi anni a tutto vantaggio delle imprese, degli studenti e dei cittadini del Veneto».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il trattore trancia un tubo di gasolio: la perdita fa scoprire l'allacciamento abusivo

  • Tragedia sulle montagne trentine: morti due scalatori padovani

  • Gioca 5 euro, ne incassa 500mila: colpaccio col "Gratta e Vinci" in provincia di Padova

  • Vintage Festival, festa dell’uva e del vino, incontri culturali e sagre: il weekend a Padova

  • Evasione fiscale: le fiamme gialle confiscano 500mila euro di beni a un imprenditore

  • Curva ad alta velocità, auto sbanda e si rovescia di prima mattina: ferita una donna

Torna su
PadovaOggi è in caricamento