← Tutte le segnalazioni

Disservizi

Incendio sul bus, CambiAbano invita i sindaci delle Terme al confronto con BusItalia

· Abano Terme

Riceviamo e pubblichiamo la segnalazione del comitato CambiAbano:

"L'incendio del bus della linea A è la conferma di quale sia lo stato di sicurezza e di manutenzione dei mezzi che vengono utilizzati da BusItalia nei percorsi extraurbani della zona termale.

CambiAbano aveva già messo in evidenza lo scorso inverno, precisamente il 28 gennaio 2017, lo stato di non-sicurezza e di mancanza di manutenzione dei mezzi utilizzati.
Gli autobus sono sempre più vecchi, il 783 che ha preso fuoco non era l'unico a trovarsi in quelle condizioni: si parla di mezzi che hanno tredici o quattordici anni di vita, con oltre un milione di chilometri percorsi.

La presenza degli impianti di riscaldamento e di climatizzazione ormai non viene più garantita, le pedane elettriche per disabili molto spesso non funzionano o sono mancanti, le porte per la salita e la discesa spesso non si chiudono, gli pneumatici sono lisci e quasi privi di battistrada, gli ammortizzatori sono distrutti e creano continui scossoni, in aggiunta non viene assicurata alcuna sanificazione degli spazi interni e i posti a sedere sono sporchi e maleodoranti (si veda la foto in allegato).

Ad aggravare questa situazione è il sovrannumero degli utenti rispetto alla capienza dei mezzi: a breve ricominceranno le scuole e i mezzi durante alcune fasce orarie saranno stracolmi di lavoratori, studenti e turisti e spesso ammassati come sardine lungo i corridoi centrali, costretti a rimanere in piedi per tutta la durata del percorso.

È impensabile che una situazione del genere continui a sussistere, non è possibile che gli autisti si trovino alla guida di mezzi in tali condizioni, dove la sicurezza viene meno mettendo a rischio l'incolumità dei viaggiatori.
BusItalia non può far finta di nulla e deve garantire un servizio con mezzi sicuri, sia per gli autisti che per i passeggeri, considerato che buona parte degli utilizzatori del trasporto pagano abbonamenti annuali il cui costo raggiunge diverse centinaia di euro.

CambiAbano invita il sindaco Barbierato, unitamente ai sindaci di Montegrotto e Torreglia, ad aprire un tavolo di discussione con i vertici di BusItalia, affinché si chiedano servizi efficienti e mezzi sicuri, con garanzie e fatti concreti.
CambiAbano continuerà a vigilare sul rispetto delle norme di sicurezza sui mezzi e sul decoro del trasporto pubblico".

Abano Terme, 24 agosto 2017
CambiAbano

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
PadovaOggi è in caricamento