I prodotti della terra direttamente a casa con il Triclò

Si tratta di un mezzo simile ad un furgoncino per la capienza, ma caratterizzato dalla pedalata assistita. Grazie a questo innovativo sistema di locomozione si possono effettuare consegne anche nei centri storici della città e nelle zone a traffico limitato, ad un prezzo decisamente competitivo ma soprattutto con un impatto ambientale pari a zero

Che Padova sia molto attenta alla mobilità sostenibile e ne abbia fatto uno dei suoi cavalli di battaglia è sotto gli occhi di tutti. A essere al centro delle politiche sostenibili dell’amministrazione comunale è soprattutto la mobilità su due ruote, ovvero le bici: tra i 99 comuni capoluoghi dotati di piste ciclabili, quelli che presentano le maggiori densità infrastrutturali sono tutti localizzati al nord. Secondo l’Istat, nel suo rapporto “Mobilità Urbana 2011”, la città di Padova è quella con maggior densità di piste ciclabili (164,8). Ma non solo. Dal 2011 la città si è dotata anche di un servizio molto particolare, il Triclò: si tratta di un mezzo simile ad un furgoncino per la capienza ma caratterizzato dalla pedalata assistita. Grazie a questo innovativo sistema di locomozione si possono effettuare consegne anche nei centri storici della città e nelle zone a traffico limitato, ad un prezzo decisamente competitivo ma soprattutto con un impatto ambientale pari a zero.
 

La flotta di Triclò comprende anche biciclette da trasporto e mezzi tradizionali elettrici e a metano per trasporti più voluminosi. Da ora a Padova si potranno consegnare a domicilio anche i prodotti a “km 0” venduti dagli agricoltori nei mercati di Campagna Amica. L’iniziativa è stata lanciata alcune settimane fa da Coldiretti Padova che in questo modo ha voluto sensibilizzare l’opinione pubblica a lasciare la propria “impronta ecologica” soprattutto attraverso le piccole azioni quotidiane, come spostarsi e fare la spesa, migliorare il proprio stile di vita facendo del bene anche all’ambiente.
 

Anche gli spostamenti, infatti, incidono sull’impronta ecologica di ciascuno di noi, ricordano gli organizzatori, pertanto l’invito è quello di usare in modo responsabile i mezzi di trasporto pubblici cittadini, oppure ricorrere alla bicicletta.
 

Si possono avere maggiori informazioni riguardo questa iniziativa direttamente nei mercati di Campagna Amica della città di Padova.

I Mercati degli agricoltori e i Punti di Vendita diretta del territorio, afferma Coldiretti Padova, diventano non solo spazi dove acquistare prodotti sani e genuini, ma anche luoghi di conoscenza e aggregazione per scoprire cosa significano "impronta ambientale" e "impronta ecologica" e approfondire gli aspetti legati ad alimentazione, gestione del territorio, scelta dei prodotti stagionali, riduzione della produzione e corretta differenziazione dei rifiuti. Attraverso test, laboratori, incontri e giochi, grandi e piccini impareranno ad avere maggior consapevolezza a attenzione verso il concetto di sostenibilità ambientale e a cambiare alcune abitudini per migliorare il proprio stile di vita quotidiano, compresa quella dei trasporti e del ricorso alla consegna a domicilio della spesa.
 

Così, accanto alla spesa quotidiana all’insegna dell’origine e della tipicità dei prodotti agricoli a “km 0”, venduti direttamente dagli agricoltori padovani sotto i colori di Campagna Amica, i cittadini consumatori avranno una nuova occasione di approfondire piccoli-grandi aspetti della vita domestica di tutti i giorni e dare il proprio contributo per un ambiente più pulito e un approccio più sano con l’alimentazione.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Padova usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

Torna su
PadovaOggi è in caricamento